La Fiera del Levante al tempo del covid Tante le novità per la campionaria barese.

Sarà diversa l’edizione 2020 della Fiera del Levante nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid e del distanziamento fisico, con uno sconto speciale del 20% per gli espositori.

L’edizione numero 84  si terrà dal 3 all’11 ottobre per non interrompere questa tradizione.

 Il presidente di Nuova Fiera del Levante, Alessandro Ambrosi,  in sede di presentazione, ha sottolineato che molta importanza verrà data alla sicurezza.

Tra le novità, oltre agli stand su vaccini e mascherine, ci saranno il Salone dell’Innovazione e della Sostenibilità, in collaborazione con il Politecnico di Bari; il Salone del vino “Bewine” e una sezione multimediale.

La tradizionale Galleria delle Nazioni, per il blocco dei collegamenti con l’Italia di alcuni Paesi sarà sicuramente penalizzata  in quanto vi accederanno solo i Paesi ‘sdoganati’ dalla Farnesina.

 Alla conferenza stampa con Ambrosi sono intervenuti il presidente della Regione, Michele Emiliano, e il sindaco di Bari Antonio Decaro.

Il governatore Emiliano ha sottolineato il ruolo di promozione dell’economia e dell’immagine della Puglia che da sempre riveste la fiera.

La Fiera rappresenta una leva economica alla quale non si poteva rinunciare secondo il sindaco Decaro

Adesso riparte rispettando i protocolli sanitari. La riapertura della Campionaria coincide con la ripresa dell’attività economica, ancora di più quest’anno, di grave crisi di tanti settori.

Promo