Ok del Senato alla doppia preferenza in Puglia

Via libera definitivo del Senato al decreto legge sulla doppia preferenza in Puglia per garantire la parità di genere nelle consultazioni elettorali regionali. Il testo con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale diventerà legge. I sì sono stati 149, gli astenuti 98, nessun contrario.

In aula polemiche su alcune frasi del senatore della Lega Roberto Calderoli intervenuto durante la discussione generale. Polemiche anche perché la legge prevede la possibilità di esprimere due preferenze a due candidati della stessa lista, purché di genere diverso, ma non impone il rispetto in sede di formazione delle liste del rapporto 40 / 60%.

Il governo era intervenuto dopo la mancata approvazione della norma da parte del Consiglio regionale.

Promo