Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Fino al 30 agosto la mostra “Natalija Dimitrijević e Maria Trentadue” allo Spazio Murat

71 Visite

Spazio Murat attiva nuove sinergie: il collezionista Vito Intini affida all’artista Natalija Dimitrijević la realizzazione di due dipinti murali per la Kunsthouse – artenatura. Una collaborazione artistica nata lo scorso 2 luglio, in occasione dell’inaugurazione della mostra “Natalija Dimitrijević e Maria Trentadue” all’interno di Spazio Murat in corso fino al 30 agosto.

Vito Intini è un artista, un poeta, un curatore, un collezionista e un docente di filosofia di base a Putignano, nato nel 1956. Fondatore e direttore artistico della Kunsthalle Putignano e della Kunsthouse – Artenatura,  ha messo in mostra nel 2007 i lavori di Maria Trentadue. Vito Intini è stato, insieme a Lino Sivilli e Antonio Mantellato, uno dei collezionisti invitati a partecipare alla mostra a Spazio Murat con un prestito di un prezioso lavoro di Maria Trentadue.

La mostra in corso a Spazio Murat, a cura di Melissa Destino, mette in dialogo il lavoro di Natalija Dimitrijević e di Maria Trentadue. La rassegna lega due artiste figurative, due tempi, due concezioni diverse eppure affini. Gli spazi interni, le case e le stanze della giovane Dimitrijević; e quelli esterni, le piazze, la strada di Maria Trentadue. Il contemporaneo dialoga con gli anni Settanta e con il passato. La pittura e il territorio pugliese sono il comune denominatore delle opere delle due artiste.

Varcato l’ingresso di Spazio Murat, il visitatore si trova dinanzi ad un percorso di visione della mostra che si snoda in due direzioni: una grande opera site specific di Natalija Dimitrjević, un dittico che l’artista di origine serba ha realizzato nei giorni precedenti all’inaugurazione direttamente all’interno dello Spazio Murat; e una serie di dipinti di Maria Trentadue, prestati dalla Pinacoteca Metropolitana di Bari e da alcuni collezionisti privati (Vito Intini, Lino Sivilli e Antonio Mantellato), che oltre alle tele comprenderà vasi, televisori, vassoi e altri supporti su cui l’artista pugliese era solita dipingere.

“Natalija Dimitrijević e Maria Trentadue” è stata realizzata con il sostegno dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari e grazie anche alla collaborazione di Microba, Achrome, Pinacoteca Metropolitana di Bari “Corrado Giaquinto”.

INGRESSO MOSTRA 0,50 centesimi

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo