E’ partita la Fiera antiCovid, complessa e difficile

La Fiera del Levante ha aperto i battenti. Siamo all’84esima edizione. Un’edizione anomala a causa delle misure anti Covid, con una riduzione e una ridistribuzione degli spazi per evitare assembramenti. Persino i tanti eventi culturali e musicali previsti per allietare i visitatori, saranno itineranti, niente palchi e posti a sedere. È una Fiera difficile quest’anno. I visitatori dovranno accedere solo con biglietto nominativo, acquistato sul web, con mascherina e con tutti i dispositivi di protezione individuale e le attenzioni anti contagio, che da marzo di quest’anno accompagnano la nostra quotidianità. Insomma, l’84esima edizione della Fiera del Levante sarà aperta a tutti ma blindata con l’accesso contingentato e nominativo, si potrà visitare regolarmente ma solo con mascherina e distanziamento sociale, sarà ricca di spettacoli itineranti ma non si potranno creare assembramenti. Sarà, dunque, una Campionaria complessa da gestire per l’organizzazione, complicata per gli affari degli espositori e difficile da vivere per i visitatori. Per il bilancio dobbiamo ovviamente aspettare la fine.La rassegna resta comunque un momento importante per Bari e per la Puglia, fondamentale per rilanciare l’economia in tutti i settori, banco di prova per la politica e per la sanità, e necessaria per dare un barlume di stabilità e normalità ai cittadini, Covid permettendo…

Promo