Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Bpb ecco una possibile soluzione per gli azionisti

255 Visite
La storia della Banca Popolare di Bari e dei suoi azionisti ancora non è conclusa. Essa è l’ultima di una serie di crack bancari che hanno lasciato gli ignari azionisti privi di quanto investito in quelle azioni; ma anche il mondo del risparmio è rimasto sgomento e si astiene dall’acquisto di ogni tipo di titolo. Ormai le operazioni in titoli mobiliari -specie azionari- è divenuto affare di pochi investitori mentre i piccoli risparmiatori non sanno dove mettere, in sicurezza, i loro soldi.
A differenza delle altre banche, nel caso della Popolare di Bari alcuni milioni di euro ormai da alcuni anni sono già stati distribuiti agli azionisti che versano in particolari condizioni di bisogno.. ma rimane il problema più grave: che si fa delle decine di migliaia di risparmiatori che si sentono truffati? E quelli che hanno adito le vie legali? Devono attendere anni? Non è cosa di poco conto dal momento che ad essi era stato detto che i loro soldi erano al sicuro mentre poi le cose sono andate nel peggiore dei modi. La magistratura sta facendo il suo corso ma nel frattempo l’ansia non si placa; è coinvolta la credibilità stessa dei titoli azionari e quindi il futuro del mercato mobiliare nazionale che, come detto, è già mortalmente colpito da tanti altri scandali. Né si può credere di recuperare la fiducia della gente con alcuni o molti risarcimenti parziali: serve una soluzione “di sistema”.
Le Associazioni di azionisti hanno più volte proposto di consentire ai risparmiatori di permutare le proprie azioni in altro titolo che, pur senza diritto di voto e senza scadenza, preveda un rendimento minimo garantito e quindi una vendibilità (e cioè liquidabilità) sul mercato mobiliare. Questa permuta permetterebbe alla banca di non mettere soldi pur soddisfacendo interamente gli azionisti. È  di assoluta evidenza che solo questa soluzione permette a tutti i risparmiatori –anche a quelli che bisognosi non sono ma che costituiscono il nerbo del risparmio italiano e mondiale- di vedersi riconosciuti integralmente i propri interessi. Soluzione evidentemente innovativa come inedite sono le problematiche che dobbiamo affrontare e che costituirà un precedente fortissimo per eventuali altre situazioni dello stesso tipo.
banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo