Bariseranews.it – Oltre la notizia

Il divario nord-sud

149 Visite

Se una parte d’Italia acquista servizi pubblici dieci volte più di quanto non faccia un’altra si dovrebbero pagare due cifre diverse cioè dovrebbero esserci due legislazioni fiscali e burocratiche differenti. Allo stesso modo se il Montenegro o la Tunisia dovessero deliberare di far parte dell’Italia non faremmo la “scortesia” di applicare loro la attuale legislazione fiscale italiana… li uccideremmo e scapperebbero via subito. Quindi la unicità della legislazione fiscale rende ovviamente conveniente andare ad investire e lavorare dove si beneficia di maggiori e crescenti sevizi allargando così il differenziale tra le due aree! Mi si dirà che non ho scoperto nulla!! e così è! Infatti ognuno lo vede ad occhio nudo senza leggere i rapporti dei famigerati centri studi. Se io e il mio amico Mario andiamo a comperare i pomodori ad 1 euro al chilo e lui ne comperatre mentre io uno, non è che paghiamo due euro a testa!! Ognuno pagherà in base alla quantità acquistata. Altra cosa è la spesa pubblica perequativa. Essa è certamente tesa alla equità ma -ed è quello che più conta- essenzialmente è una scelta politica: vogliamo o no accrescere la ricchezza dellaparte più debole d’Italia? La parte ricca ha o no interesse ad aumentare la ricchezza della parte debole per potere consolidare la propria floridezza? Se si, chi più ha deve mettere mani al portafogli, è un investimento per il futuro di tutti! Altra cosa ancora è la spesa pensionistica che non può non essere perequativa. Chi ha, dovrebbe dare a chi non ha. In Italia invece questa spesa non solo sposta danari dal sud al nord ma anche dai commercianti falliti ai grandi dipendenti pubblici, i generali dei carabinieri chefanno i commissari alla sanità, i politici, gli assessori regionali, i membri dei cda delle municipalizzate, delle Autorità, che non solo fanno danni quando sono in servizio ma prendono prebende e pensioni vita natural durante…Non si tratta di cose molto difficili da capire ma sembra che in Italia non le conosca nessuno!!! Ai meridionali diciamo di non aspirare solo a redditi di cittadinanza, ristori per risparmiatori truffati, ristori per ristoranti costretti alla chiusura e altre nobili azioni caritatevoli… per poi regalare anche i propri figli a coloro che ci spossessano di energia e petrolio, materie prime erisparmi, banche e … ma di pensare a farci riconoscere il merito e la fatica che profondiamo e che non ci viene riconosciuto.

Promo