Bariseranews.it – Oltre la notizia

Viale Kennedy a Poggiofranco, metà al buio e metà illuminata

1.011 Visite

Il numero civico è 83/a. Se vai a sinistra entri nel regno delle ombre, se vai a destra in quello della luce. C’è un pezzo di viale Kennedy, a Poggiofranco, che la sera diventa una specie di terra di mezzo. Al centro dello spartitraffico, fino a viale De Laurentis spicca la nuova illuminazione con pali a due luci che illuminano perfettamente le due carreggiate. Di fronte, il nuovo parco giochi sistemato, con lampioni, area cani, panchine. Tutto bello e molto efficiente. Apprezzatissimo dai residenti.

Se invece ti dirigi verso viale Papa Pio XII, costeggiando i numeri civici 85, 87, 89 e 91, fino al semaforo, la situazione cambia. I pali dell’illuminazione sono di vecchio tipo, singoli. Uno in particolare (all’altezza dell’85) ha la lampadina fulminata da una vita. L’illuminazione è scarsa (quasi buio dove c’è la luce spenta), poco funzionale, pericolosa. Anche perché il marciapiede – tranne il pezzo rifatto recentemente tra civici 89 e 91 – assomiglia ad un percorso di guerra, con mattonelle sconnesse, poco stabili che più di una volta hanno provocato cadute agli anziani che raggiungono la chiesa di San Giovanni Battista.

La domanda nasce spontanea: può il regno della luce sconfiggere definitivamente quello delle ombre? Cioè, può la nuova illuminazione essere installata su tutto quel tratto di viale Kennedy? E giacché ci siamo, perché non si provvede a sistemare anche l’altra area verde coperta dagli ippocastani, così da realizzare un percorso unico, connesso e gradito a quanti – sono tanti, basta girare nei dintorni la mattina e il pomeriggio presto – passeggiano nella zona?

La segnalazione di residenti la giriamo al presidente del Municipio II, Gianlucio Smaldone per capire se sono previsti interventi ad hoc. 

Promo