Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Libri per bambini e anziani a domicilio con le bibliobiciclette, arriveranno pure nelle zone più disagiate

298 Visite

Basta davvero poco, a volte, per andare incontro alle esigenze di chi ha meno. Se ne è accorto pure il Comune di Bari, o meglio l’Assessorato al Welfare, diretto dalla energica e sorprendente Francesca Bottalico che approva iniziative uniche. L’ultima è la biblioteca su due ruote, in realtà quattro, visto che viene utilizzata una bicicletta con piccolo carrello-rimorchio per caricare libri. Sono già state ribattezzate “bibliobiciclette” ed hanno riscontrato curiosità e successo tra i bambini.

Si tratta della prima biblioteca mobile di tale genere ed è stata inaugurata il 5 dicembre con tappa nel campo Rom di Japigia, l’unico autorizzato da anni dall’Amministrazione barese. L’iniziativa oltre a portare libri, e quindi cultura, servirà ad organizzare incontri per un ciclo sulla scoperta di storie di diritti delle bambine e dei bambini nel mondo, a fare comunità e a divulgare in maniera diversa, colorata, semplice e pure divertente, le leggi civiche. L’idea rientra nel progetto “Bari Social Kids & Teen” dell’Assessorato al Welfare.

Le attività vengono realizzate con l’aiuto di biciclette elettriche che, grazie all’ausilio di un carrellino, trasporteranno i libri con i quali sarà celebrato il “diritto alla lettura” dei più piccoli. Si è cominciato dal quartiere Japigia ma, promettono dall’Assessorato di Bari, nei prossimi giorni la biblioteca itinerante avviverà nei vari Municipi per raggiungere quanti più minori della città. Tra le tappe in programma ci sono pure la Casa di comunità, il servizio di educativa domiciliare integrata per bambini/e diversamente abili “Semi”, il giardino condiviso “Marconi”, gli spazi sociali per leggere della rete Bari Social Book (Chiccolino, Opera San Nicola, lascito Garofalo), la comunità “Insieme per crescere”, l’Istituto penale per minori Fornelli e i reparti pediatrici degli ospedali con il progetto Ospedalè.

L’intero programma, pubblicato insieme con altre iniziative sulla pagina social Bari social, dell’Assessorato al Welfare  con associazioni varie, è stato reso possibile grazie alla collaborazione con la rete cittadina coordinata dal Consorzio Elpendù e dalla cooperativa sociale Progetto Città per il progetto di Animazione territoriale del welfare, e si svolge nell’ambito del percorso avviato nel mese di novembre che, in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, ha promosso il calendario di eventi socio-culturali e formativi online.

Tra gli obiettivi di Bari Social Kids & Teen c’è la valorizzazione degli interventi di contrasto alle povertà educative ed il sostegno socio-psicologico ed educativo per minori e famiglie colpiti dall’emergenza sanitaria. Infatti, insieme con i cicli di lettura a tappe, la biblioteca a due ruote porterà libri a domicilio ad anziani e bambini positivi, a casa o in ospedale.

“La biblioteca su due ruote attraverserà la città, dal centro alle periferie, portando libri, cultura, istruzione e relazioni lì dove la rete tradizionale delle biblioteche e dei servizi socio-culturali faticano ad arrivare – commenta l’assessora al Welfare Francesca Bottalico – In questo modo potremo raggiungere gli ospedali pediatrici, il carcere minorile, i campi rom, e tutti quei contesti di forte disagio socio-culturale e, in questo momento, anche i bambini in isolamento o in quarantena per effetto del covid”.

La nuova idea si aggiunge alle altre realizzate nel lockdown attraverso l’acquisto e la distribuzione di buoni libro, nonchè all’apertura di nuove biblioteche come quella di genere e la prima biblioteca degli adolescenti, la consegna di libri a domicilio per anziani soli, il libro sospeso e le campagne di promozione della lettura.

Al momento sono due le bici elettriche a disposizione. A guidarle saranno gli stessi narratori e bibliotecari resisi disponibili alle letture e alle consegne a domicilio. I bambini potranno scegliere tra libri di narrativa e illustrati, così come anziani e adulti avranno diversi generi a loro disposizione: dai gialli, ai romanzi, ai libri fantasy piuttosto che quelli d’arte o altro. Per tutti è attivo anche il prestito a domicilio, in particolare per le persone in situazione di fragilità che non possono recarsi in biblioteca. Vale la pena ricordare che, a seguito dell’ultimo Dpcm sono state riaperte le Biblioteche e che presso la Biblioteca dei Ragazzi-e riprendono i prestiti, le consultazioni e l’accesso alle postazioni di lettura e studio, cui si accederà però solo su prenotazione. Proseguono, intanto, le attività di animazione alla lettura realizzate online su una piattaforma dedicata e con lettura di favole e racconti al telefono così come continua il supporto della Biblioteca alle scuole con le attività di promozione della lettura, bibliografie mirate, percorsi di lettura realizzati online con le scolaresche. Il successo di quest’ultima iniziativa è confermata dal “sold out” di tutta la programmazione sino a febbraio.

Da non dimenticare il sistema di prestito digitale della Biblioteca su piattaforma Mlol che consente agli interessati, da remoto, di accedere gratuitamente ad un enorme patrimonio di ebook, audiolibri, quotidiani e riviste.

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo