Bariseranews.it – Oltre la notizia

Bari, il sindaco Decaro studia restrizioni per evitare assembramenti: il punto

269 Visite

La zona – almeno quella di Bari e dei comuni dell’area metropolitana, eccezion fatta Altamura e Gravina – è gialla, ma l’allerta decisamente rossa. Neppure arancione. Destano infatti molta preoccupazione gli assembramenti avvistati in questi primissimi giorni di minori restrizioni: tanta gente in giro, e non tutti davvero per effettuare i primi acquisti natalizi.

LE ULTIME. Per tutti questi motivi, il sindaco Antonio Decaro sta preparando contromisure per cercare di evitare quanto più possibile una potenziale terza ondata di contagi. Il primo cittadino barese – si apprende da una nota dello stesso Comune di Bari – ha partecipato al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica dove sono state condivise una serie di proposte per eventuali provvedimenti restrittivi da adottare per il periodo di festa, con una particolare focus sulle vigilie del 24 e del 31 dicembre. In maniera preliminare, inoltre, è stato anche consultato il Dipartimento di prevenzione della ASL al fine di condividere i provvedimenti sulla base dei dati epidemiologici aggiornati. Nel mirino, in particolar modo, le vigilie di Natale e Capodanno (24 e 31 dicembre), allo scopo di evitare il fenomeno dell’aperitivo e l’assembramento di massa concentrato nelle aree dello shopping, come è già accaduto nei giorni precedenti. Ma importanti novità potrebbero esserci anche per le giornate del fine settimana, già a partire dal 12 e 13 dicembre, per limitare gli stazionamenti in alcune aree della città: nel mirino soprattutto la zona Umbertina ed altre aree del centro storico spesso prese d’assalto in queste circostanze. Ulteriori e significative novità sono attese nella giornata di domani.

Promo