Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

L’Ordine degli avvocati stipula convenzione analisi anti-covid con un laboratorio

230 Visite

Tra le categorie lavorative a rischio per la pandemia Covid-19 c’è pure quella degli avvocati. Visto che la professione forense e giudiziaria in particolare non possono fermarsi e visto che si tratta di un mestiere che non può essere sempre effettuato tra le quattro mura di uno studio e la necessità di dover frequentare clienti e Tribunale e quindi che il rischio di contaminazione è sempre presente, il consiglio dell’Ordine degli avvocati di Bari, in collaborazione con la Cassa forense, ha giustamente pensato ad andare incontro alle esigenze degli iscritti.

E’ stato infatti siglata una convenzione con i laboratori di analisi di Bari per consentire, ai circa 7.000 iscritti all’Ordine forense barese, di effettuare test per la prevenzione e il contenimento del contagio da Covid-19 a totale carico dello stesso Ordine professionale. Tutti gli avvocati baresi, previo appuntamento e presentando il tesserino dell’Ordine degli avvocati di Bari, potranno effettuare volontariamente i test presso una delle cinque strutture che fanno riferimento al laboratorio convenzionato con l’Asl Bari.

Le prestazioni a carico totalmente dell’Ordine degli avvocati di Bari riguardano il tampone antigenico nasofaringeo e la ricerca anticorpi Ig totali anti-Sars-CoV-2 su siero o plasma. Nella convenzione è prevista anche eventuale richiesta di un esame più approfondito, per chi lo ritenesse necessario, ovvero la ricerca Rna virale Sars-CoV-2 su tampone orofaringeo e nasofaringeo con metodo molecolare (eseguibile solo nel laboratorio Cusmai) ad un prezzo favorevole così come la ricerca di anticorpi IgG ed IgM anti-Sars-CoV-2 su siero o plasma. In questi due casi l’intero costo del test sarà a carico degli avvocati, mentre l’Ordine provvederà a rimborsare 20 euro, previa presentazione della fattura rilasciata dal laboratorio. La convenzione ha validità sino al 31 gennaio 2021.

“Siamo confidenti – commenta il presidente dell’Ordine degli avvocati di Bari Giovanni Stefanì – che questo brutto periodo presto sarà solo un brutto ricordo, tuttavia per il momento dobbiamo fare il possibile per minimizzare i rischi di contagio negli ambienti frequentati dagli avvocati, dalle aule di tribunale agli studi legali, dalle cancellerie agli spazi comuni. Invito i colleghi a sottoporsi a questi test per il bene della nostra comunità e delle nostre famiglie”.

Un’idea che, forse, potrebbe essere adottata anche da altre categorie professionali. Sarebbe un modo per limitare ancor di più la diffusione del coronavirus oltre che a limitare le spese di chi, già provato dalla crisi economica, deve sorbirsi pure quelle di analisi per garantire salute per sé e per la comunità. Una iniziativa che si aggiunge alla proposta lanciata da tempo da Bariseranews, ovvero quella di stabilire una tariffa massima di spesa (e ridotta rispetto a quella attuale) per i test sierologici quantitativi.

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo