Bariseranews.it – Oltre la notizia

Coldiretti, la Befana Solidale alla mensa dei poveri. Al Comune consegna invece 200kg di alimenti

206 Visite

Nel giorno dell’Epifania, i cuochi contadini di Campagna Amica doneranno alle mense per gli indigenti i pasti cucinati negli agriturismo di Terranostra Puglia, l’associazione agrituristica di Coldiretti. Domani, dalle ore 10,00 i pasti saranno consegnati alle mense della parrocchia della Cattedrale di Bari e di Santa Maria delle Grazie in Santa Rosa a Lecce e dalle ore 11,00 alla mensa sociale Paolo VI a Fasano.

Un’iniziativa solidale molto importante in questo momento così difficile, dovuto all’emergenza dei Covid che ha aumentato esponenzialmente la platea dei “poveri”. “Presso i centri di distribuzione dei pacchi alimentari e alle mense della solidarietà – spiega Coldiretti Puglia – si presentano persone e famiglie che mai prima d’ora avevano sperimentato condizioni di vita così problematiche, mentre ai centralini arrivano decine di telefonate al giorno con richieste di aiuto perché padri e madri non sanno come sfamare i figli e si vergognano di trovarsi per la prima volta in questo tipo di difficoltà.”.

Ancora una volta, il sostegno e l’accoglienza a chi è in difficoltà viene proprio da enti e associazioni privati, mentre la politica, invece di trovare soluzioni per sviluppare il lavoro e mettere in condizione i cittadini di poter creare reddito e benessere, si limita a dare contributi economici spot inconsistenti e a discutere se far cadere o meno il Governo, in un momento così delicato di crisi sanitaria, politica, economica e sociale.

Intanto, stamani, la Coldiretti Puglia ha consegnato negli uffici dell’assessorato al Welfare beni e prodotti alimentari da destinare alle persone e alle famiglie in difficoltà.

Sono 5 scatoloni, da 40 kg l’uno, contenenti prodotti alimentari a km 0 che gli educatori e i volontari del progetto “Non più soli” consegneranno agli anziani soli e agli adulti vulnerabili con disabilità e con disagi socio economici della città individuati  dai Servizi sociali inseriti nel progetto appena avviato.

«Grazie a questa donazione – commenta Francesca Bottalico – nei prossimi giorni porteremo nelle case delle persone più fragili prodotti di qualità della filiera locale. La catena della solidarietà non si ferma e continua a offrirci opportunità significative per consolidare le azioni di welfare diffuse messe in campo da questa amministrazione. Nei prossimi mesi la collaborazione continuerà nell’ambito di un nuovo progetto legato ai temi dei disturbi alimentari e della valorizzazione dei prodotti della nostra terra a fini solidaristici».

Promo