Bariseranews.it – Oltre la notizia

mons_Francesco_Savino_ufficiale

La riflessione quotidiana di Monsignor Francesco Savino

220 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE
GIOVEDÌ, 07 GENNAIO 2021
FERIA PROPRIA DEL 7 GENNAIO
====☕️====

            —–•••—–

«Un giorno santo risplende per noi:
venite, genti, adorate il Signore,
una grande luce è discesa sulla terra.»

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

VANGELO
Il regno dei cieli è vicino.
✠ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 4,12-17.23-25).
In quel tempo, quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, sulla riva del mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaìa:
«Terra di Zàbulon e terra di Nèftali,
sulla via del mare, oltre il Giordano,
Galilea delle genti!
Il popolo che abitava nelle tenebre
vide una grande luce,
per quelli che abitavano in regione e ombra di morte
una luce è sorta».
Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino».
Gesù percorreva tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e guarendo ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo. La sua fama si diffuse per tutta la Siria e conducevano a lui tutti i malati, tormentati da varie malattie e dolori, indemoniati, epilettici e paralitici; ed egli li guarì. Grandi folle cominciarono a seguirlo dalla Galilea, dalla Decàpoli, da Gerusalemme, dalla Giudea e da oltre il Giordano.

MEDITAZIONE
San Romano il Melode [(?-ca 560)
compositore d’inni greco],
Inni per l’Epifania, I, 1-2 ; II, 3 ; SC 110, 237, 275

« Su quelli che dimoravano in terra e ombra di morte una luce si è levata »

Ti sei manifestato oggi all’universo e la tua luce, Signore, ci è apparsa. Perciò, di fronte a questa rivelazione, ti cantiamo : sei venuto, ti sei manifestato, tu luce inaccessibile ! (1Tim 6,16)…
Nella Galilea delle genti, nel paese di Zàbulon, nella terra di Nèftali, come disse il profeta, Cristo, come grande luce, risplendette (Is 8, 23 – 9,1). Su coloro che abitavano in terra tenebrosa, un gran chiarore rifulse, sgorgando da Betlemme: il Signore nato da Maria, il Sole di giustizia, diffonde i suoi raggi sull’universo intero (Ml 3,20). Noi, figli di Adamo che siamo nudi, veniamo, rivestiamolo per essere riscaldati. Proprio per vestire quelli che sono nudi, rischiarare quelli che sono nelle tenebre, ti sei manifestato, tu luce inaccessibile.
Dio non disprezzò colui che nel paradiso è stato spogliato per scaltrezza dei suoi vestiti e ha perso la sua tunica tessuta dalle mani stesse di Dio. Torna da lui e chiama, con la sua voce santa, il disubbidiente : « Adamo, dove sei ? (Gen 3,9). Smetti di nasconderti. Per quanto nudo e povero tu sia, voglio vederti. Non avere paura, mi sono fatto simile a te. Tu volevi diventare Dio (Gen 3,5) e non hai potuto. Ora, perché l’ho voluto, mi sono fatto carne. Quindi, vieni avanti, riconoscimi e dì : Sei venuto, ti sei manifestato, tu luce inaccessibile. » …
Canta, canta, Adamo; adora colui che viene a te. Mentre ti allontanavi, si è manifestato a te per farsi vedere, toccare, accogliere. Colui che avevi temuto quando eri stato ingannato dal demonio, per te si è fatto simile a te. È disceso sulla terra per prenderti in cielo; è divenuto mortale perché tu diventi Dio e ritrovi la tua primitiva bellezza. Volendo aprirti le porte dell’Eden, ha abitato Nazareth. Per questo, canta, uomo, e loda colui che si è manifestato e ha illuminato tutto l’universo.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
O Dio, il tuo Verbo dall’eternità riveste il cielo di bellezza
e dalla Vergine Maria ha assunto la nostra fragile carne:
apparso tra noi come splendore della verità,
nella pienezza della sua potenza
porti a compimento la redenzione del mondo. Egli è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secol…

Promo