Bariseranews.it – Oltre la notizia

Comune di Bari, online bando richiesta contributi affitti: ecco i requisiti

215 Visite

Arriva una buona notizia per le famiglie baresi più bisognose e che magari, a causa del Coronavirus, fronteggiano una situazione economica complessa. La ripartizione Patrimonio del Comune di Bari, infatti, ha reso noto tramite un comunicato l’avviso pubblico per la concessione di contributi per far fronte al pagamento del canone di locazione ad uso abitativo. Il provvedimento è stato ritenuto necessario a seguito delle difficoltà causate dall’ormai nota emergenza sanitaria. Il periodo di interesse è quello che intercorre tra il mese di marzo e maggio 2020.

Ma chi potrà usufruire di questo aiuto? Soltanto determinate categorie di cittadini. Sempre a proposito del periodo sopra citato, infatti, sarà necessario dimostrare di non aver usufruito del reddito di cittadinanza, di aver perso almeno il 20% dell’originario reddito familiare, di non aver usufruito di altri tipi di contributi d’affitto, di essere residenti nel Comune di Bari e, soprattutto di essere cittadini comunitari (e non extra-Ue). In aggiunta, bisognerà dimostrare di non avere titolarità di assegnazione in proprietà di alloggio realizzato con contributi pubblici oppure di non avere proprietà, usufrutto, uso o abitazione, in tutto il territorio nazionale, su un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare. Infine, dimostrare di aver avuto, in quel periodo, un contratto regolarmente registrato e in regola con l’imposta di registro e di avere un Isee che sia al di sotto dei 35mila euro. L’ammontare del contributo spettante – si legge ancora nella nota – sarà pari al canone di locazione dovuto nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020, fino al limite massimo di €.1.000 complessivi.

Sarà possibile inoltrare la domanda di partecipazione via raccomandata (indirizzata a Agenzia per la Casa – Ripartizione Patrimonio – viale Archimede 41/A – 70126 Bari, entro il 25 gennaio prossimo), ma anche per via telematica mediante un indirizzo personale di posta elettronica certificata all’indirizzo patrimonio.comunebari@pec.rupar.puglia.it, avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf. L’elenco dei beneficiari , infine, sarà predisposto secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

Promo