Scuole superiori, rinviato a febbraio il ritorno in classe degli studenti

Elementari e medie in presenza (con possibilità di fare la Did), superiori ancora a distanza. Nulla cambia, per il momento, sull’organizzazione delle scuole pugliesi in tempo di Coronavirus. La Regione Puglia in tal senso è pronta ad emanare una nuova ordinanza – che rinnova quella attuale in scadenza sabato – in attesa di possibili ed eventuali novità che scatterebbero a partire dal primo febbraio. Da questa data, infatti, potrebbe esserci il ritorno in classe anche degli studenti delle superiori, anche se solo in una percentuale compresa tra il 50 ed il 75%: fondamentale per far ciò sarà, prima di tutto, la realizzazione del piano sanitario per la scuola che sarà portato in delibera nei prossimi giorni. Tale soluzione va bene anche ai sindacati (Cgil, Cisl e Uil, Gilda, Snals e Anef) che ieri si sono confrontati con gli assessori Lopalco, Maurodinoia e Leo, a condizione che venga eliminata l’opzione della didattica a domanda individuale. In caso contrario, è stata preannunciata una mobilitazione generale qualora le richieste non venissero accolte.

Promo