Italo nell’orario di Bari Centrale dal 1° febbraio, ma è una falsa partenza

Alcuni viaggiatori, consultando i quadri orario affissi nella Stazione Centrale, hanno notato qualcosa di nuovo. Sembra infatti che Italo, il vettore privato dell’alta velocità, stia per lanciare i suoi primi collegamenti da e per la Puglia.
In particolare, dal 1° febbraio risultano due treni Bari – Torino, un Bari – Roma, un Roma – Bari e un Torino – Bari; dal 2 febbraio si aggiunge poi un Milano – Bari. Tutte le corse sono a cadenza giornaliera e programmate almeno fino al 12 giugno.

Si tratta però di una falsa partenza: Italo non ha emesso alcun comunicato ufficiale al riguardo, come invece avviene di solito. Bari non figura ancora sul sito dell’azienda e manca inoltre una biglietteria Italo in stazione. Lo stesso vale per Barletta e Foggia, le altre due città pugliesi previste come fermate intermedie.

Che i treni bordeaux prima o poi sarebbero arrivati anche in Puglia, era nell’aria. Da cinque mesi continuano a susseguirsi le corse di prova senza passeggeri per abilitare i macchinisti alle nostre linee. Nell’ultimo periodo si sta impiegando persino l’Agv ETR575, il convoglio più veloce della flotta Italo.
Tuttavia l’emergenza Covid ha colpito duramente il settore dell’alta velocità, incluse le Frecce di Trenitalia, con il crollo degli spostamenti a livello nazionale. Non è certo questo il momento più propizio per lanciare nuove tratte a mercato, rischiando di far girare i treni vuoti e di andare ancor più in perdita.

Come si spiega allora l’equivoco? Pare che le nuove corse di Italo fossero già presenti nel database di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) e che siano “trapelate” inavvertitamente sull’orario di stazione, senza che il vettore ne abbia confermato l’avvio.
Il debutto commerciale di Italo in Puglia non avverrà dunque il mese prossimo, ma quantomeno possiamo farci un’idea delle novità che ci aspettano in tempi migliori.

Foto di Adriano Spada.

Promo