Operazione “Alto impatto”: un arresto, 3 denunce e 20 sanzioni

Una serie di controlli sono stati effettuati ieri a Bari da parte della Polizia, mirati al rispetto delle norme anti-contagio da covid-19.

Oltre 50 le persone identificate nella zona del centro. Tra queste, 3 sono risultate gravate da precedenti penali e 2 sono state sanzionate per inosservanza del Dpcm. Sono stati anche controllati 5 veicoli. Uno dei conducenti è stato sanzionato per mancato rispetto delle norme del codice della strada. Controllati anche 25 esercizi commerciali.

Nel pomeriggio, due cittadini georgiani sono stati denunciati per furto aggravato. Dopo essersi introdotti in un negozio d’abbigliamento in centro, sono stati fermati dalla sorveglianza mentre cercavano di superare le barriere antitaccheggio con la merce rubata, del valore di circa 200 euro. All’arrivo degli agenti, sono stati denunciati e sanzionati per violazione delle norme anti-contagio. Uno dei due è risultato anche inottemperante al decreto di espulsione emesso dal questore di Foggia a novembre.

Nella serata, sono state sanzionate alcune persone che stazionavano, senza valida giustificazione, in piazza Giulio Cesare. Nel quartiere Libertà a seguito di segnalazione al 113 di rumori e vociare intensi, sono state inviate alcune volanti che hanno sanzionato 10 persone riunite in un locale adibito a circolo privato per giocare a carte. Era tutte senza mascherine.

Nella notte, invece, i poliziotti hanno sanzionato altre 2 persone che si aggiravano senza valida giustificazione per le vie della città.

Controllati anche 2 giovani che circolavano a bordo di un ciclomotore. Alla vista della volante, hanno abbandonato il mezzo e sono fuggiti. Fermati subito dopo, il 20enne aveva un coltello con lama di circa 16 cm ed era accompagnato da un 16enne. La moto invece è risultata rubata. Entrambi sanzionati per inosservanza del Dpcm, mentre il 20enne è stato arrestato e condotto agli arresti domiciliari, mentre il minore è stato denunciato e affidato alla famiglia. I reati contestati a vario titolo sono resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di armi e ricettazione.

Promo