La riflessione quotidiana di Monsignor Francesco Savino

CAFFÈ SPIRITUALE
LUNEDÌ, 25 GENNAIO 2021
CONVERSIONE DI SAN PAOLO APOSTOLO – FESTA

  • SETTIMANA DI PREGHIERA PER L’UNITÀ DEI CRISTIANI
    (18-25 gennaio)
    ====☕️==== —–•••—–

«So in chi ho posto la mia fede e sono convinto che egli, giusto giudice,
è capace di custodire fino a quel giorno ciò che mi è stato affidato.» (Cfr. 2Tm 1,12; 4,8)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

VANGELO
Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo.
✠ Dal Vangelo secondo Marco (Mc 16,15-18).
In quel tempo, [Gesù apparve agli Undici] e disse loro: «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato. Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le mani ai malati e questi guariranno».

MEDITAZIONE
Santa Caterina da Siena (1347-1380)
terziaria domenicana, dottore della Chiesa, compatrona d’Europa
Non conoscere che Cristo Crocifisso

O grande san Paolo, ricondotto dall’errore alla verità!

O eterna Trinità e unico Dio! Dio, essenza unica in tre persone! Potrei paragonarti ad una vigna con tre rami? Facesti l’uomo a tua immagine e somiglianza perché avesse l’impronta della tua trinità e divinità, con le tre facoltà che possiede nell’unica anima. E conciò non solo ti assomiglia, ma anche si unisce a Te. (…)
O grande San Paolo, avevi penetrato questa verità tu che sapevi bene da dove venivi, dove andavi e per quale strada. E’ che avevi conosciuto il tuo principio e la tua fine, come anche la strada da seguire. Con questa considerazione, le tre facoltà della tua anima si sono unite alle tre persone divine. La memoria aderiva al Padre nel ricordo chiarissimo che da lui procedono tutte le cose: non solo ciò che è ma anche le divine persone. Da allora non potevi non vedere che lui è il tuo principio. L’intelligenza, unita al Figlio, al Verbo, scrutava a fondo l’ordine disposto dalla sapienza del Verbo, secondo la quale le creature tornano alla loro fine che coincide col principio. La volontà, l’avevi unita al Santo Spirito amando con tutto il cuore questo amore, questa clemenza, che – tu lo sapevi – è causa di tutta la creazione, di tutte le grazie che ti furono date senza alcun merito precedente dalla tua parte. Sapevi che in tutte le sue opere la divina clemenza aveva un sono scopo: la tua beatificazione.
Ecco perché, ricondotto dal Verbo dall’errore alla verità, dopo aver ricevuto la grazia di una conversione dove hai contemplato la divina essenza in tre persone, tornato nel tuo corpo, o meglio, ai tuoi sensi, subito non hai ricordato che la visione del Verbo incarnato: ne eri tutto impregnato!

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
O Dio, che hai illuminato tutte le genti
con la predicazione del beato apostolo Paolo,
dona a noi, che oggi celebriamo la sua conversione,
di camminare verso te seguendo i suoi esempi,
per testimoniare la tua verità dinanzi al mondo. Per Cristo nostro Signore. Amen.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

   **************

«Io ho scelto voi, dice il Signore, perché andiate e portiate frutto
e il vostro frutto rimanga.»(Cfr. Gv 15,16)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.

  • don Francesco

Promo