Slider
Slider
Slider

La Regione al fianco dello sport pugliese: Giliberto (Coni) soddisfatto….a metà

150 Visite

Non solo il calcio professionistico: lo sport pugliese presenta diverse sfaccettature e che riguardano le più disparate discipline, dal mondo dilettantistico fino al fitness. Molte di queste attività sono a rischio a causa dei costi che superano di gran lunga le entrate – in assenza di iscritti e di svolgimento pratico – con tutte le tragiche (e potenziali) conseguenze del caso. La seconda Commissione del Consiglio regionale ha ascoltato i presidenti della Federnuoto e della Federcalcio del territorio. Angelo Giliberto, presidente del Coni Puglia, ha espresso soddisfazione per la vicinanza delle istituzioni in questa circostanza delicata. “‘Ma – ha rilevato in una nota – i problemi e le difficoltà del nuoto e del calcio, sono gli stessi di tutto il movimento sportivo, messo in ginocchio dalla pandemia, dal blocco delle attività giovanili e di base, dalla chiusura degli impianti”.

Il Coni Puglia, inoltre, si dichiara disponibile a partecipare a tutti i tavoli tecnici istituzionali, in rappresentanza dei 207mila tesserati pugliesi. Oltre al nuoto (6.097) e al calcio (46.729) bisogna tenere conto che superano il tetto dei 10mila tesserati il tennis (25.883), la pallavolo (19516), la pallacanestro (16.375), l’atletica leggera (13.251), la vela (10.924), il badminton (10.794). Senza dimenticare realtà significative come judo, lotta e karate (8.829) e danza sportiva (5.157). Numeri significativi di cui bisogna tener conto: è una grossa fetta di popolazione che è impossibile ignorare. Perché anche lo sport è una cosa seria.

Slider

Promo

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com