Bariseranews.it – Oltre la notizia

La riflessione quotidiana di Mons. Francesco Savino

237 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE
VENERDÌ, 29 GENNAIO 2021
VENERDÌ DELLA III SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO DISPARI)
====☕️====

            —–•••—–

«Lampada per i miei passi è la tua parola,
luce sul mio cammino.» (Sal 118,105)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

VANGELO
L’uomo getta il seme e dorme; e il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa.
✠ Dal Vangelo secondo Marco (Mc 4,26-34).
In quel tempo, Gesù diceva [alla folla]: «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. Il terreno produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga; e quando il frutto è maturo, subito egli manda la falce, perché è arrivata la mietitura».
Diceva: «A che cosa possiamo paragonare il regno di Dio o con quale parabola possiamo descriverlo? È come un granello di senape che, quando viene seminato sul terreno, è il più piccolo di tutti i semi che sono sul terreno; ma, quando viene seminato, cresce e diventa più grande di tutte le piante dell’orto e fa rami così grandi che gli uccelli del cielo possono fare il nido alla sua ombra».
Con molte parabole dello stesso genere annunciava loro la Parola, come potevano intendere. Senza parabole non parlava loro ma, in privato, ai suoi discepoli spiegava ogni cosa.

MEDITAZIONE
San Claudio La Colombière [(1641-1682) gesuita],
Atto di fiducia in Dio

Dio veglia su coloro che sperano

 Mio Dio, quanto a me, sono così persuaso che vegli su coloro che sperano in te e che non manchiamo di nulla, quando attendiamo da te ogni cosa, che ho deciso di pensare al futuro senza alcuna preoccupazione e di scaricare su di te tutte le inquietudini: "In pace mi corico e subito mi addormento: tu solo, Signore, al sicuro mi fai riposare" (Sal 4,9).

La gente può spogliarmi dei beni e dell’onore; le malattie possono impedirmi forse e mezzi per servirti; posso persino perdere la tua grazia col peccato; ma mai perderò la speranza; la conserverò fino all’ultimo momento della vita, e tutti i demoni dell’inferno faranno allora vani sforzi per togliermela: “In pace mi corico e subito mi addormento”. Gli altri possono attendere felicità o dalle loro ricchezze o dalle loro capacità; s’ appoggiano o sull’innocenza della loro vita o sul rigore delle penitenze o sul numero delle elemosine o su fervore della preghiera: “tu solo, Signore, al sicuro mi fai riposare”.
Per me, Signore, sei tu la mia Fiducia stessa. Fiducia che non imbroglia mai nessuno. “Mai nessuno che ha sperato nel Signore è stato confuso nella sua speranza” (cf. Si 2,11 Vg)

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
Dio onnipotente ed eterno,
guida le nostre azioni secondo la tua volontà.
perché nel nome del tuo diletto Figlio
portiamo frutti generosi di opere buone. Per Cristo nostro Signore. Amen.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

   ******

«Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché ai piccoli hai rivelato i misteri del Regno.» (Cfr. Mt 11,25)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.

  • don Francesco

Promo