Bariseranews.it – Oltre la notizia

Il vigile urbano Gino va in pensione dopo 44 anni. E i bambini lo ringraziano con un disegno

381 Visite

Un disegno al posto di un abbraccio. Per dirgli comunque grazie. E’ il regalo più bello che i bambini della scuola primaria Petrignani hanno voluto consegnare a Gino, di professione vigile urbano (agente di Polizia locale non suona bene, nel linguaggio dei più piccoli) che domani andrà in pensione dopo 44 anni di servizio.

Gino è sempre stato lì, quando i bambini entravano ed uscivano. Ogni giorno. Col sole e con la pioggia. Li ha aiutati ad attraversare la strada quando erano all’asilo, li ha poi seguiti nello stesso plesso quando sono cresciuti. Ha spiegato loro la necessità di rispettare le regole in un quartiere difficile e complesso, ha parlato dell’educazione stradale,  si è trasformato in un punto di riferimento, al di là del lavoro istituzionale.

La storia di Gino è la stessa di Mario, Lillino, Mimmo, Francesco, Nicola, tutti andati in congedo in punta di piedi – a causa della pandemia – nell’anno appena. Storie importanti che sottolineano la professionalità, l’attaccamento alla città, la disponibilità, l’impegno in tempi in cui gli agenti della Polizia locale finiscono sulle cronache più per le aggressioni subite che per il lavoro svolto.

Allora, diciamo anche noi grazie a quanti continuano a comportarsi ogni giorno come Gino.

Promo