Bariseranews.it – Oltre la notizia

Inciampa il Bari a Teramo (2-1). Ternana sempre più lontana

150 Visite

Inciampa ancora il Bari, Ternana sempre più lontana

Il Bari crea poco e commette errori che ne pregiudicano la promozione diretta in modo quasi irreversibile. Ennesima prestazione sottotono dei biancorossi, che passati in vantaggio sono incapaci di chiudere la partita, subiscono la rimonta e buttano punti preziosi per la classifica. Il Teramo parte subito forte, pressing molto alto che mette in difficoltà la  difesa biancorossa sin dai primi minuti. Le occasioni più importanti sono della squadra di casa, approfittando anche di alcune disattenzioni della difesa ospite. il Bari invece gioca più sulle ripartenze, infatti la prima vera chance dei galletti arriva al 15′ con Antenucci che, a tu per tu con Lewandowski, spara di poco alto. Ma è solo il preludio al gol; Marras riceve palla da Ciofani, e verticalizza per l’ex Spal, perfetto a superare il portiere avversario con un pallonetto. Il Teramo reagisce, costruendo molte azioni in pochi minuti, finalizzate in modo sterile Al rientro dagli spogliatoi il Bari ha l’occasione per raddoppiare, ma la spreca clamorosamente; Candellone ruba palla in area di rigore e viene atterrato. Calcio di rigore per i biancorossi, si presenta Marras che calcia debolmente. Al 67′ perde palla Sabbione, cross al centro e colpo di testa indirizzato all’incrocio di Bombagi, miracolo di Frattali che evita il pareggio. Cinque minuti più tardi accade di tutto. Viene fischiato un calcio di rigore per il Teramo per un tocco di mano di Ciofani. Para Frattali, ma sulla respinta Semenzato fa fallo e viene fischiato nuovamente calcio di rigore. Frattali effettua un altro miracolo parando il secondo penalty, ma sulla respinta questa volta Bombagi fa 1-1. Il Teramo prende coraggio e continua ad attaccare trovando il raddoppio dopo pochi minuti. Bombagi riceve in area di rigore e fa tutto da solo, dribbla Puttini e Rolando e la mette nel sette. I biancorossi cercano disperatamente il pareggio senza creare grandi occasioni da gol. Dopo sei minuti di recupero arriva la terza sconfitta in campionato per il Bari.

Promo