Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

La riflessione quotidiana di Monsignor Francesco Savino

108 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE
LUNEDÌ, 08 FEBBRAIO 2021
LUNEDÌ DELLA V SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO DISPARI)

  • SANTA GIUSEPPINA BAKHITA, VERGINE)
    ====☕️==== —–•••—–

«Lampada per i miei passi è la tua parola,
luce sul mio cammino.» (Sal 118,105)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

VANGELO
Quanti lo toccavano venivano salvati.
✠ Dal Vangelo secondo Marco (Mc 6,53-56).
In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli, compiuta la traversata fino a terra, giunsero a Gennèsaret e approdarono.
Scesi dalla barca, la gente subito lo riconobbe e, accorrendo da tutta quella regione, cominciarono a portargli sulle barelle i malati, dovunque udivano che egli si trovasse.
E là dove giungeva, in villaggi o città o campagne, deponevano i malati nelle piazze e lo supplicavano di poter toccare almeno il lembo del suo mantello; e quanti lo toccavano venivano salvati.

MEDITAZIONE
San Gregorio Magno [(ca 540-604) papa, dottore della Chiesa],
Commento al salmo 50, PL 75,581-582

« Quanti lo toccavano guarivano »

Poniamo davanti al nostro sguardo interiore un ferito grave, sul punto di rendere l’ultimo respiro.. (… )La ferita dell’anima è il peccato, di cui la Scrittura parla in questi termini: « Ferite e lividure e piaghe aperte che non sono state ripulite, né fasciate, né curate con olio » (Is 1,6). Riconosci dentro di te il tuo medico, tu che sei ferito, e mostragli le piaghe dei tuoi peccati. Lascia che oda il gemito del tuo cuore lui che conosce ogni pensiero segreto. Lo commuovano le tue lacrime. Ci sia perfino un po’ di testardaggine nella tua richiesta (cfr Lc 11,8). Senza sosta lascia salire dal tuo cuore verso di lui profondi sospiri.
Il tuo dolore giunga a lui affinché, anche a te, dica: « Il Signore ha perdonato il tuo peccato » (2 Sam 12, 13). Grida con Davide. Senti ciò che ha detto: « Pietà di me, o Dio, (… ) secondo la tua misericordia » (Sal 50, 3). È come se dicesse: « Sono in grave pericolo a causa di una ferita mortale, che nessun medico può guarire, a meno che il medico onnipotente non venga in mio aiuto ». Per questo medico onnipotente, nulla è incurabile. Egli cura gratuitamente; con una parola restituisce la salute. Mi dispererei a causa della mia ferita, se non ponessi la mia fiducia nell’Onnipotente.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
Custodisci sempre con paterna bontà
la tua famiglia, Signore,
e poiché unico fondamento della nostra speranza
è la grazia che viene da te,
aiutaci sempre con la tua protezione. Per Cristo nostro Signore. Amen.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

 ******

«Gesù annunciava il vangelo del regno
e guariva ogni sorta di malattie e infermità nel popolo.» (Cfr. Mt 4,23)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.

  • don FrancescoLa riflessione quotidiana di Monsig
banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo