Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Da Palese a Torre a Mare, saranno riqualificati sei ruderi abbandonati sulla costa

311 Visite

La Giunta comunale ha approvato gli studi di fattibilità riguardanti le strutture demaniali marittime ubicate lungo la costa cittadina, da Palese a Torre a Mare. Si tratta interventi di riqualificazione, demolizione e ricostruzione di altrettanti edifici in disuso: a Santo Spirito (“Mitiladriatica”), Palese (gli ex ristoranti «L’Ancora», dato alle fiamme alcuni mesi fa, e «La Vela 2″), San Giorgio (ex ristorante «Lo Svago”) e Torre a Mare (ex ristorante «Grotta Regina» e l’ex «Lido della Polizia”). Con questo atto, inserito nel documento del Piano delle coste, ascoltando le voci dei territori grazie al contributo dei presidenti dei municipi interessati Vincenzo Brandi e Lorenzo Leonetti, è stato messo un punto fermo.

“Bari torna a volgere lo sguardo verso il mare anche attraverso la riqualificazione di parti di costa, già punto di riferimento per la comunità, che grazie a una nuova attività di pianificazione e riqualificazione possono rappresentare un motore per lo sviluppo turistico ed economico della città”, commenta il sindaco Antonio Decaro, spiegando che “l’obiettivo è quello di creare una sinergia tra il valore paesaggistico della nostra costa e lo sviluppo economico e sociale della città, tenendo sempre come riferimento la qualità della vita per i cittadini baresi che possono e devono tornare a credere nelle potenzialità del nostro mare”.
“Bari non può che guardare al suo futuro tracciando come orizzonte la linea di costa e il mare”, ha ricordato l’assessore Carla Palone, annunciando che, contemporaneamente alla definizione delle proposte di riqualificazione, “gli uffici stanno già lavorando alla redazione dei bandi per le singole strutture”.

I sei studi di fattibilità riguardano interventi di recupero che prevedono smantellamenti parziali e totali delle costruzioni, con realizzazione di pontili, spiagge sabbiose attrezzate, bar e terrazze, aree a verde e strutture per sport. Gli uffici comunali  nel frattempo stanno già lavorando alla redazione dei bandi per le singole strutture, per garantire la tutela e la salvaguardia del territorio e definire degli indicatori economici certi per le realtà imprenditoriali interessate alla richiesta di concessione.”

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo