Bariseranews.it – Oltre la notizia

La riflessione quotidiana di Monsignor Francesco Savino

114 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE
MERCOLEDÌ, 17 FEBBRAIO 2021
MERCOLEDÌ DELLE CENERI
====☕️====

         —–•••—–

«Lampada per i miei passi è la tua parola,
luce sul mio cammino.» (Sal 118,105)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

VANGELO
Il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
✠ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 6,1-6.16-18).
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«State attenti a non praticare la vostra giustizia davanti agli uomini per essere ammirati da loro, altrimenti non c’è ricompensa per voi presso il Padre vostro che è nei cieli.
Dunque, quando fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipòcriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere lodati dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, mentre tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, perché la tua elemosina resti nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
E quando pregate, non siate simili agli ipòcriti che, nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, amano pregare stando ritti, per essere visti dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu preghi, entra nella tua camera, chiudi la porta e prega il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
E quando digiunate, non diventate malinconici come gli ipòcriti, che assumono un’aria disfatta per far vedere agli altri che digiunano. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu digiuni, profùmati la testa e làvati il volto, perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà».

MEDITAZIONE
San Leone Magno [(? – ca 461) papa e dottore della Chiesa],
Quarta Omelia sulla Quaresima, n° 1 e 2

« Ecco ora il momento favorevole, ecco ora il giorno della salvezza » (2 Cor 6, 2)

« Ecco ora il giorno della salvezza! » Certo, non c’è tempo che non sia pieno dei doni divini. In ogni tempo, la grazia di Dio ci apre l’accesso alla sua misericordia. Tuttavia, ecco ora il momento in cui occorre che tutti i cuori siano stimolati con un ardore più grande, nel progresso spirituale, con maggiore fiducia. Infatti il ritorno del giorno in cui siamo stati riscattati ci invita ad ogni opera spirituale. Così celebreremo, il corpo e l’anima purificati, il mistero che prevale su tutti gli altri: il sacramento della Pasqua del Signore.
Tali misteri esigerebbero uno sforzo spirituale continuo, in modo tale che rimanessimo sempre, sotto lo sguardo di Dio, così come dovremmo essere trovati nella festa di Pasqua. Ma questa virtù si trova soltanto in pochi uomini; per noi, in mezzo alle attività di questa vita, a causa della debolezza della carne, lo zelo si indebolisce. (…) Per rendere la purezza alle nostre anime, il Signore ha preparato il rimedio di un allenamento di quaranta giorni, nei quali le colpe commesse durante gli altri tempi possano essere riscattate dalle opere buone, e consumate dai santi digiuni. Prendiamoci cura, quindi, di obbedire al comandamento dell’Apostolo: « Purifichiamoci da ogni macchia della carne e dello Spirito » (2 Cor 7, 1). (…)
Tuttavia, il nostro modo di vivere si accordi con la nostra astinenza. L’essenziale del digiuno non è la sola astensione dal cibo; non c’è nessun profitto nel sottrarre il cibo al corpo se il cuore non si distoglie dall’ingiustizia, se la lingua non si astiene dalla calunnia. (…) Questo è il tempo della mitezza, della pazienza, della pace. (…) Ora, che l’anima forte si abitui a perdonare le ingiustizie, a non contare gli affronti, a dimenticare le ingiurie. (…) Tuttavia, non sia triste il riserbo dello spirito; sia santo. Non si senta il mormorio dei gemiti; non manca infatti vera gioia santa.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
O Dio, nostro Padre,
concedi al popolo cristiano
di iniziare con questo digiuno un cammino di vera conversione,
per affrontare vittoriosamente con le armi della penitenza
il combattimento contro lo spirito del male. Per Cristo nostro Signore. Amen.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

  ******

«Oggi non indurite il vostro cuore,
ma ascoltate la voce del Signore.» (Cfr. Sal 94,8)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata e buon cammino quaresimale.
+don Francesco

Promo