Bariseranews.it – Oltre la notizia

Controlli sui camion: la Polizia locale sequestra tachigrafo alterato ed emulatore Adblue

225 Visite

C’è ancora qualcuno che altera il tachigrafo dei camion? Ebbene sì. Prima si modificava il disco orario cartaceo che si applicava nel cruscotto, ora con la tecnologia si modifica la centralina.

Q

Lo stratagemma è stato scoperto dagli agenti della Polizia locale durante un controllo ad un autoarticolato. Il fatto è accaduto sulla statale 6 in direzione Nord. Il mezzo pesante proveniva dallo svincolo della statale 00. Gli agenti hanno subito notato qualcosa di strano mentre verificavano i documenti e la stampa dei dati contenuti nel dispositivo digitale. Così hanno scoperto che era stato alterato il cronotachigrafo di bordo. Questa strumentazione è obbligatoria per i camion perché registra la velocità e i tempi di guida dei conducenti e il rispetto dei limiti previsti dalla legge e dalla Comunità europea, per calcolare i tempi di lavoro.

La centralina illegale attivabile con telecomando è stata subito sequestrata. Inoltre, sono state accertate violazioni al codice della strada per 5.500 euro, il ritiro della patente e la trasmissione degli atti alle autorità competenti.

In un altro intervento avvenuto la scorsa settimana, è stato fermato un mezzo turco adibito al trasporto di merci che disponeva di un apparecchio elettronico “Emulatore Adblue”, che altera lo scambio dei dati con le centraline dei veicoli pesanti obbligati all’uso del liquido Adblue che riduce le emissioni di sostanze inquinanti. Nell’occasione sono state elevate sanzioni per diverse centinaia di  euro oltre al sequestro del dispositivo elettronico e al ritiro della carta di circolazione.

Promo