Scuola, si fanno sentire le associazioni: “Chiarezza sui Piani di azione”

Resta sempre caldo l’argomento scuola in Puglia, anche dopo l’ultima ordinanza regionale emessa in seguito alla sentenza del Tar che aveva rimesso in discussione la didattica a distanza. E scendono in campo per tutelare docenti e studenti il Comitato per il diritto alla salute e all’istruzione e il movimento “Priorita’ alla scuola Puglia. Alla regione, prima di tutto, si chiede la documentazione che attesti la reale operativita’ di tutti i Piani d’azione per la messa in sicurezza della scuola. Ma non è tutto: In un’altra nota consegnata ieri da una delegazione composta da un docente, due genitori e l’avvocato dei due comitati promotori della manifestazione “La scuola si-cura. Non si chiude”, vengono invece chiesti chiarimenti su potenziamento del trasporto pubblico, tracciamenti e screening, ampliamento degli spazi scolastici, prevenzione e controllo sanitario nelle scuole e incentivi per la mobilita’ alternativa. La delegazione e’ stata ricevuta dal capo di gabinetto della Presidenza regionale ed ha chiesto un altro incontro con gli assessori alla Formazione e alla Sanita’. La preoccupazione generale delle associzioni è quella di penalizzare il sistema scolastico senza tenere conto delle falle prodotte nel campo sanitario, con i vari tagli che hanno penalizzato il sistema negli anni scorsi.

Promo