Bariseranews.it – Oltre la notizia

logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Ceglie diventa più bella (ma ci vuole pazienza…)

204 Visite

Qualche settimana fa abbiamo inviato una lettera alla presidente del quarto Municipio della città di Bari, professoressa Grazia Albergo, in cui le chiedevamo un’intervista. Dopo pochi giorni ci ha risposto, dicendoci che ci avrebbe incontrato con piacere (in videoconferenza). 

Come prima cosa abbiamo chiesto alla presidente quando verranno ripresi e conclusi i lavori per la costruzione del parchetto dinanzi alla nostra scuola in via A. Quaranta, di cui abbiamo già parlato in un altro articolo (https://www.ilpuntoquotidiano.it/alboscuole/una-necropoli-sotto-le-case-fra-le-giostre/). Lei non ci ha potuto fornire una data, spiegandoci che, con la scoperta archeologica fatta, la Sovrintendenza ha bloccato i lavori e ha utilizzato per la ricerca archeologica i fondi già stanziati per il parchetto. E quindi ora bisognerà trovare ulteriori fondi nel bilancio comunale.      

La seconda domanda ha riguardato la data del posizionamento della “Casa dell’acqua” che è stata annunciata proprio vicino alla nostra scuola. La presidente ci ha assicurato che verrà posizionata, ma non ha potuto dirci quando perché in questo caso bisogna rifare la gara d’appalto: infatti, causa ritardi provocati dalla pandemia, il contratto iniziale con un’azienda è scaduto.

Poi le abbiamo chiesto informazioni su un progetto del comune di Bari che riguarda il rifacimento radicale dello spiazzo antistante la nostra scuola. Lei ci ha spiegato che questo progetto è nato proprio a seguito della pandemia e ha affermato che questi lavori, invece, stanno per andare in gara d’appalto.

L’ultima domanda ha riguardato l’antichissima Abbazia di Sant’Angelo, situata a Ceglie Del Campo (presso il rudere del centro per anziani mai nato), che è in pieno degrado tra i rifiuti: abbiamo chiesto se il Comune potesse intervenire per ripulirla e riqualificarla. La presidente ha spiegato che l’Abbazia non è di proprietà del Comune, ma dell’Opera Pia Di Venere e quindi il Comune, purtroppo, non può agire.

Ringraziamo la presidente Albergo per la sua disponibilità e aspettiamo con pazienza che Ceglie diventi più bella (ma speriamo di non dover aspettare troppo…).

Nicola Cice (e Redazione scolastica) – 3^C Scuola second. I grado – I.C. “Ceglie – Manzoni Lucarelli”

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo