La Polizia barese onora la “giornata della donna” con una nobile donazione di sangue

Ci sono tanti modi per omaggiare la donna nella giornata dell’8 marzo: dalle intitolazioni di strade, ai reading teatrali, dai concerti alle iniziative culturali, ma ce ne è una che è veramente nobile: la donazione di sangue, che richiama la vita, gia’ quella che ogni donna genera mettendo al mondo un figlio. E cosi’ stamattina si è tenuta una donazione straordinaria del sangue da parte della Polizia di Stato. La raccolta è stata realizzata in piazza del Ferrarese dove è stata posizionata un’autoemoteca mobile dell’Asl di Bari.

L’iniativa si è svolta in altre città italiane e a Bari ha visto protagonista l’associazione Donatori Volontari della Polizia di Stato. All’appuntamento erano presenti il Questore di Bari, Giuseppe Bisogno, il comandante dei Vigili del Fuoco e la vicaria, Marisa Cesario e Maddalena Lisanti, il dirigente del IX Reparto Mobile Bari, Giovanni Spina, la dirigente dell’ufficio sanitario del reparto, Rosalisa De Sario, e numerosi poliziotti.

Non sono voluti mancare neanche il presidente Provinciale della Fratres di Bari, Giacinto Giorgio e rappresentanti dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato di Trani.

Rispettando il distanziamento e con le dovute precauzioni, si sono avvicendati in questo nobile e gratuito gesto donne e uomini della Polizia di Stato, dei Vigili del Fuoco, rappresentanti dell’Anps cittadine e cittadini baresi.

 In questo momento in cui le donazioni sono calate anche a causa dell’emergenza sanitaria che ha reso tutto più difficile, è fondamentale incentivare certe iniziative, nel pieno rispetto dei parametri di sicurezza.

                               Paola Copertino

Promo