Emergenza Covid, si va verso misure più restrittive. Decaro: «Chiudere attività alle 19»

Si riunirà alle 12 di oggi in Prefettura il comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza, su richiesta del sindaco di Bari (e presidente Anci) Antonio Decaro e dei sindaci della Città metropolitana inoltrata al prefetto, Antonia Bellomo. Sul tavolo la chiusure delle attività commerciali fin dal tardo pomeriggio e divieto di asporto di cibi e bevande. La richiesta dei sindaci dell’area metropolitana arriva per contrastare il nuovo, corposo, aumento dei contagi da Covid-19.

«Ho chiesto al prefetto di convocare un Comitato metropolitano perché noi sindaci della terra di Bari intendiamo intervenire con chiusure serali su scala metropolitana attraverso una serie di provvedimenti che impongono il divieto di asporto dopo le 18 e la chiusura totale dopo le 19 di tutte le attività commerciali». Lo ha spiegato il sindaco metropolitano di Bari e presidente Anci Antonio Decaro all’agenzia Ansa.

Decaro si dice convinto che «la situazione sanitaria che emerge dai dati delle ultime ore, impone provvedimenti ancora più restrittivi».

Il primo cittadino ha aggiunto che «restrizioni e vaccini sono l’unica soluzione per evitare la terza ondata e il collasso del Paese. Dobbiamo evitare di essere travolti dalla terza ondata. All’ennesimo sforzo che chiediamo ai
cittadini deve corrisponderne un altro molto più grande da parte di tutte le istituzioni e le categorie impegnate nella campagna vaccinale. Non e’ possibile continuare con questo approccio. Dobbiamo accelerare e lo dobbiamo fare ora».

Promo