Japigia, scoperto un laboratorio per il confezionamento di droga. Un arresto

Non si fermano le azioni di repressione da parte dei Carabinieri contro i reati connessi alla detenzione e allo spaccio di droga. Dopo l’arresto del 35enne che spacciava su Telegram, i Carabinieri della Compagnia di Bari Centro hanno arrestato un 26enne barese con l’accusa di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, residente nel quartiere Japigia, è titolare di un negozio di casalinghi.

Nel corso di alcuni controlli, i militari hanno perquisito l’abitazione e un locale utilizzato esclusivamente dal 26enne, all’interno del quale è stato scoperto un laboratorio completo di tutto, per la pesatura e il confezionamento della droga. I Carabinieri hanno trovato circa 2,3 kg di marijuana, circa 750 grammi di hashish e 150 grammi di cocaina. Sequestrata anche la somma di 1.350 euro, frutto dello spaccio.

Per il 26enne si sono aperte inevitabilmente le porte del carcere di Bari.

Promo