Bariseranews.it – Oltre la notizia

Il parco 2 Giugno ospiterà il teatro sociale dopo gli appuntamenti on line

290 Visite

L

E’ stato organizzato  un laboratorio di teatro sociale integrato a cura di Elisabetta Lenoci e Daniela Pellicciaro che si terrà tutti i martedì dalle 18 alle 20  sulla  piattaforma Google meet. Info e iscrizioni: 3202333714 elisabetta_lenoci@libero.it

Ad illustrare il progetto, la una delle curatrici: “Negli ultimi tempi siamo invasi da un senso di solitudine, di vuoto, perché siamo lontani dagli altri e, in qualche modo, da noi stessi. Siamo soli in una vita che ci mette in costante difficoltà ma che può darci la possibilità di riscoprirci, rianimarci e trasformarci attraverso quella vita che abbiamo dentro di noi, che condividiamo con il prossimo, con chi amiamo, ma anche con chi odiamo. Da sempre la scrittura e il teatro sono grandi alleati in momenti come questo, creando nuovi mondi e trasformando il piombo degli esseri umani in oro”.

Ma come trasportare arti come il teatro, che da sempre trae le sue radici dalla presenza psico-emotiva e psico-fisica dell’uomo, in una realtà intangibile?

“La tecnologia non sarà un limite: attraverso 10 lezioni online (su piattaforma Google meet) si analizzeranno tutti gli aspetti di un laboratorio teatrale e di scrittura creativa classico: dalla ricerca del proprio mezzo fisico attraverso esercizi replicabili facilmente a distanza a lavori creativi sulla ricerca di sé e del proprio mezzo di comunicazione, dalla lettura interpretativa che lavorerà anche sui mezzi dell’apparato fonatorio e di tutte le differenti possibilità di elaborazione vocale per ogni singolo individuo alla creazione di una sceneggiatura teatrale realizzata dai partecipanti con le proprie competenze dando alcuni suggerimenti per migliorarsi e trovare l’ispirazione.

Nelle ultime 5 lezioni, previste in presenza, idealmente tra i mesi di giugno e luglio, organizzate con tutte le misure di sicurezza necessarie, si svolgeranno le prove in presenza per la performance finale che darà la possibilità ai partecipanti di portare in scena quello che si sarà scritto e imparato durante il laboratorio.  La performance sarà messa in scena in uno spazio teatrale all’aperto, se sarà possibile dalle normative relative all’emergenza Covid-19. Magari, utilizzando il parco di Largo 2 giugno”.

    Paola  Copertino

Promo