Bariseranews.it – Oltre la notizia

Bari un’altra figuraccia con la Casertana: 1-1

160 Visite

Il Bari non sa piu’ vincere, anche con la Casertana non riesce a chiudere la partita: passa in vantaggio, subisce il gol del pareggio e rischia grosso nel recupero. Quello visto oggi, soprattutto nella ripresa, e’ un Bari confuso, senza idee, che non riesce a costruire azioni pericolose, sbagliando molte volte passaggi elementari. La prima occasione della gara è a tinte biancorosse: Maita entra in area di rigore e serve al centro Cianci, che però spara, da buona posizione, sul portiere ospite. La Casertana è brava a non concedere spazi e attua un pressing asfissiante- I padroni di casa cercano con insistenza il gol del vantaggio, con Antenucci e Marras, senza mettere in difficoltà l’estremo difensore dei rossoblù. Ma al 25′ i biancorossi passano in vantaggio: Cianci serve D’Ursi, che appena dentro l’area di rigore fa partire un bel pallonetto dopo aver visto il portiere unì avanti. Splendido gol del n.11 che sale a 6 gol in campionato. Dopo pochi minuti ennesimo infortunio per il Bari: Sarzi Puttini esce dolorante dopo un contrato con Matese. La reazione della Casertana non tarda ad arrivare. Schiaccia il Bari nella propria metà campo e riesce a trovare il gol al 46′: sugli sviluppi di una punizione, lasciato totalmente solo, Carillo mette la sfera alle spalle si Frattali. Al rientro dagli spogliatoi brivido per la difesa di casa: Di Cesare sbaglia il passaggio per Sabbione, serve Cuppone, che non lontano dalla porta, spara alto. Il Bari cerca di imporre il proprio gioco, sfiora in qualche occasione il vantaggio. Avella effettua un paio di miracoli, soprattutto sul tiro a giro ravvicinato di Antenucci. La Casertana continua ad approfittare degli errori difensivi del Bari, e va vicino al gol con Turchetta. Ma l’occasione migliore per espugnare il “San Nicola” arriva 92′: contropiede dei rossoblù orchestrato da Matos, palla al centro per Russo e miracolo di Frattali, che salva nuovamente il Bari in questa stagione. Con questo pareggio, i biancorossi non solo rischiano di non raggiungere più il secondo posto, ma anche di essere raggiunti dal Catanzaro al terzo. La prossima partita sarà proprio in casa dei giallorossi, domenica alle 15,00. È la partita giusta per dare una svolta e per allontanare a tutti gli effetti lo spauracchio del quarto posto.

Promo