Bariseranews.it – Oltre la notizia

Il park & ride di largo 2 Giugno pronto a rifarsi il look

562 Visite

Uno dei quattro park & ride di Bari sarà completamente riqualificato grazie a un finanziamento del Ministero dell’Ambiente. Stiamo parlando della grande area di sosta con servizio bus navetta ubicata in largo 2 Giugno, appena più a nord del parco, nella zona compresa tra via della Resistenza, viale Giuseppe Di Vittorio/Don Luigi Sturzo, via della Costituente e via Stefano Jacini. Il cantiere è attualmente in fase di avvio e avrà una durata prevista di cinque mesi, ma permetterà l’utilizzo del parcheggio anche durante i lavori. Il valore dell’appalto, aggiudicato alla ditta andriese Costruzioni Generali Di Santo, è di 2,5 milioni di euro: una somma cospicua giustificata dalle dimensioni dell’area (oltre 10.000 mq) e dall’entità dell’intervento.

Obiettivo primario del progetto è la mitigazione dell’impatto ambientale, a partire dalle superfici carrabili. L’asfalto sarà infatti sostituito da masselli autobloccanti di colori diversi, per distinguere le corsie di transito da quelle di manovra, mentre gli stalli veri e propri avranno una pavimentazione forata in cui crescerà un manto erboso. In questo modo sarà garantito un assorbimento ottimale delle acque meteoriche nel suolo, eliminando l’effetto impermeabilizzante dell’asfalto. Si realizzeranno inoltre aiuole e ampie fasce verdi con una ricca dotazione di piante, tra cui circa 130 alberi di varie essenze, oltre 6.000 arbusti e circa 200 metri di siepe.

Altra finalità dell’intervento è quella di migliorare la configurazione del parcheggio e implementare nuovi servizi per gli utenti. Analogamente a quanto previsto in via Pietro Sette, i flussi veicolari saranno razionalizzati con un varco di solo ingresso in via della Resistenza, un varco di sola uscita in via della Costituente e corsie interne monodirezionali. Gli stalli destinati alle auto saranno 294 (di cui sei riservati ai portatori di handicap), mentre 18 saranno a disposizione dei motocicli e altrettanti per le biciclette. Verranno realizzate postazioni per eventuali servizi di bike sharing e, in qualità di miglioria offerta dall’impresa appaltatrice, si installeranno anche quattro stazioni di ricarica per i veicoli elettrici.
La fermata della navetta, parte integrante del nodo di interscambio, sarà collocata in una rientranza della carreggiata su via della Resistenza. I viaggiatori potranno comodamente attendere il bus in sette punti attrezzati (tre dei quali sul lato opposto, in via della Costituente) che offriranno panchine, tettoie protettive e saranno immersi nel verde. In corrispondenza dell’ingresso sorgerà inoltre un piccolo manufatto prefabbricato, dalle linee architettoniche gradevoli, che ospiterà l’ufficio dell’operatore incaricato di ricevere gli utenti e riscuotere il pagamento del servizio di sosta. Il parcheggio sarà delimitato da una nuova recinzione metallica, lasciando però sempre accessibile (anche in orari di chiusura) un collegamento pedonale tra via della Resistenza e via della Costituente.
L’intera area sarà infine illuminata da un impianto a led e videosorvegliata con 18 telecamere, scongiurando così i furti e gli atti vandalici che si sono già verificati in gran numero nel corso degli anni.

«Crediamo che questi lavori, realizzati in un momento in cui le restrizioni dovute alla pandemia ci costringono ad una minore circolazione in città e ad un minore utilizzo dei servizi pubblici, possano ridurre i disagi e velocizzare le operazioni di riqualificazione dell’area. – spiega l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso – Abbiamo infatti approntato un cronoprogramma settimanale che ci permetterà di avere sempre il parcheggio di scambio aperto e contemporaneamente gli operai sul cantiere. Contiamo così di avere la nuova area di sosta attrezzata a verde per l’estate e pronta per la ripresa autunnale con l’auspicio che non ci siano più limitazioni alla circolazione e che il park & ride possa tornare ad essere un punto di riferimento per il sistema di sosta e mobilità di cittadini e residenti. Quello che andremo a realizzare è un progetto con un grande potenziale perché introduce nel sistema dei parcheggi pubblici elementi di greening urbano e usabilità del servizio ad oggi non presenti in nessun altro parcheggio cittadino».

Promo