Bariseranews.it – Oltre la notizia

La riflessione quotidiana di Monsignor Francesco Savino

115 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE
MARTEDÌ, 23 MARZO 2021
MARTEDÌ DELLA V SETTIMANA DI QUARESIMA
====☕️====

            —–•••—–

«Spera nel Signore, sii forte,
si rinsaldi il tuo cuore e spera nel Signore.» (Sal 26,14)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

VANGELO
Avrete innalzato il Figlio dell’uomo, allora conoscerete che Io Sono.
✠ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 8,21-30).
In quel tempo, Gesù disse ai farisei: «Io vado e voi mi cercherete, ma morirete nel vostro peccato. Dove vado io, voi non potete venire». Dicevano allora i Giudei: «Vuole forse uccidersi, dal momento che dice: “Dove vado io, voi non potete venire”?». E diceva loro: «Voi siete di quaggiù, io sono di lassù; voi siete di questo mondo, io non sono di questo mondo. Vi ho detto che morirete nei vostri peccati; se infatti non credete che Io Sono, morirete nei vostri peccati». Gli dissero allora: «Tu, chi sei?». Gesù disse loro: «Proprio ciò che io vi dico. Molte cose ho da dire di voi, e da giudicare; ma colui che mi ha mandato è veritiero, e le cose che ho udito da lui, le dico al mondo». Non capirono che egli parlava loro del Padre. Disse allora Gesù: «Quando avrete innalzato il Figlio dell’uomo, allora conoscerete che Io Sono e che non faccio nulla da me stesso, ma parlo come il Padre mi ha insegnato. Colui che mi ha mandato è con me: non mi ha lasciato solo, perché faccio sempre le cose che gli sono gradite». A queste sue parole, molti credettero in lui.

MEDITAZIONE
San Bernardo [(1091-1153)
monaco cistercense e dottore della Chiesa],
Discorso per la prima domenica di novembre

“Quando avrete innalzato il Figlio dell’uomo, allora saprete che Io Sono”

“Il profeta Isaia ci descrive una visione sublime: “Vidi il Signore seduto su un trono” (Is 6,1). Magnifico spettacolo, fratelli miei! Felici gli occhi che l’hanno visto! Chi non desidererebbe con tutta l’anima contemplare lo splendore d’una così grande gloria? (…) Ma ecco che sento lo stesso profeta riportarci un’altra visione dello stesso Signore, molto diversa: “L’abbiamo visto; non ha apparenza né bellezza
non splendore: l’abbiamo preso per un lebbroso” (Is 53,2ss Vulg). (…)
Tu dunque, se desideri vedere Gesù nella gloria, cerca di vederlo prima nel suo abbassamento. Comincia col fissare gli occhi sul serpente innalzato nel deserto (cf Gv 3,14), se desideri vedere il re seduto sul trono. La prima visione ti riempia d’umiltà, affinché la seconda ti rialzi dall’umiliazione. Quella abbassi e guarisca il tuo orgoglio, prima che questa non colmi e sazi il tuo desiderio. Vedi il Signore “ridotto a nulla”? (Fil 2,7) Non ti lasci incurante questa visione, altrimenti non potrai contemplarlo poi nella gloria dell’esaltazione.
“Gli sarai simile”, certo, quando lo vedrai “come egli è” (1Gv 3,2); sii simile a lui, allora, fin da adesso guardando chi è diventato a causa tua. Se non rifiuti di assomigliargli nell’abbassamento, ti darà in cambio certamente la somiglianza della sua gloria. Non permetterà mai che chi ha partecipato alla sua Passione sia escluso dalla comunione alla sua gloria. E non rifiuta persino di ammettere con lui nel Regno colui che ha condiviso la Passione, infatti il ladrone, per averlo riconosciuto sulla croce, si ritrovò il giorno stesso con lui in Paradiso (Lc 23,42) (…) Sì, “se soffriamo con lui, con lui anche regneremo” (Rm 8,17)

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
Il tuo aiuto, Dio onnipotente,
ci renda perseveranti nel tuo servizio,
perché anche nel nostro tempo
la tua Chiesa si accresca di nuovi membri
e si rinnovi sempre nello spirito. Per Cristo nostro Signore. Amen.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

         ******

«”Quando sarò innalzato da terra,
attirerò tutti a me”, dice il Signore.» (Gv 12,32)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.

  • don Francesco

Promo