Bariseranews.it – Oltre la notizia

Inaugurazione hub vaccinale

Hub vaccinale in Fiera, oggi al via. Sanguedolce: “Faremo 3mila somministrazioni al giorno”

137 Visite

Bari si prepara a entrare nel vivo della campagna vaccinale. Quando le case farmaceutiche saranno a regime con l’invio delle dosi, l’hub vaccinale inaugurato oggi alla Fiera del Levante farà la parte del leone, nella provincia, con l’imponente obiettivo di circa 3mila inoculazioni al giorno.

La struttura ha aperto i battenti ufficialmente oggi e partirà con una sperimentazione di circa 400 somministrazioni al giorno. La speranza è che possano aumentare il prima possibile, tutto dipenderà dalla puntualità delle consegne. Puntualità che, a oggi, è una nota dolente in tutta Europa. Con 20 postazioni attive, che possono funzionare contemporaneamente, in ogni box potranno essere somministrati circa 150 vaccini al giorno. E l’assessore alla Sanità della Regione, Pierluigi Lopalco, ha assicurato che il Governo è impegnato col massimo impegno per aumentare il flusso di vaccini alle Regioni.

A presentare l’hub questa mattina, nel corso della sua inaugurazione, insieme all’assessore Lopalco anche il direttore generale dell’Asl di Bari, Antonio Sanguedolce, che l’ha definito una vera e propria “struttura modello”, completa di sale d’attese sia pre che post vaccino, in cui poter sostare per i canonici 15/30 minuti di sorveglianza da parte dei medici dopo aver ricevuto la propria dose.

L’hub in Fiera del Levante sarà il modello a cui si ispireranno anche le altre strutture vaccinali che verranno dislocate in tutta la provincia. Saranno in tutto 20 e conteranno ognuna dalle 6 alle 14 postazioni. Un progetto importante, che potrebbe dare il giusto sprint alla campagna vaccinale pugliese che, secondo Lopalco, potrebbe arrivare a 45-50mila somministrazioni giornaliere.

E l’obiettivo sembra sempre più concreto con l’arrivo a breve del vaccino Johnson&Johnson già approvato da Ema e che comincerà a essere distribuito da metà aprile. «Un vaccino monodose che funziona molto bene – ha detto questa mattina Pierluigi Lopalco – e che già dopo un mese offre una grandissima protezione contro la malattia grave».

Infine, verranno avviate già dalla prossima settimana, secondo le previsioni di Sanguedolce, le vaccinazioni a domicilio attraverso i medici di famiglia.

Promo