Slider
Slider
Slider
Logo Muvt

Con “Muvt” i tassisti si riprendono la città: sconti del 50% per alcuni passeggeri

90 Visite

“Muvt…che devo andare a fare il vaccino!” e il tassista sarà pronto ad accompagnarvi al centro vaccinale. No, non è una scenetta irreale. Da lunedì i tassisti baresi potrebbero davvero imbattersi in queste richieste. Certo, magari accompagnate da un “per favore”, ma la sostanza sarà quella. Perché il Comune di Bari sfrutterà il progetto di mobilità sostenibile Muvt per mettere a disposizione di alcune categorie di cittadini dei voucher per poter usufruire di scontistiche sulle corse dei taxi.

Non solo chi dovrà sottoporsi alla vaccinazione anti Covid-19, ma anche tutti i residenti di Bari con più di 65 anni; le donne baresi che devono spostarsi di notte (dalle 21 alle 6) sempre nel limite del rispetto delle norme di contenimento del virus che prevedono la possibilità di uscire oltre l’orario del coprifuoco solo per comprovate necessità; tutti i dipendenti delle strutture ospedaliere baresi, anche se non sono residenti nel capoluogo. Questi cittadini potranno accedere a uno sconto del 50% sul valore della corsa, fino a un massimo di 10 euro.

È un esperimento, per venire incontro alle persone per lo più anziane che devono vaccinarsi ma non hanno qualcuno che le accompagni o alle donne che non hanno mezzi propri e devono necessariamente spostarsi di notte. Il progetto Muvt, nato per semplificare la vita dei cittadini e migliorare l’esperienza di fruizione dei mezzi pubblici, cambia volto per venire incontro, in questo particolare momento storico, non solo alle persone che quindi pagheranno di meno il servizio taxi, ma anche ai tassisti che finalmente vedranno incrementare il proprio lavoro. Fermi da mesi a causa della totale assenza di turisti, potranno finalmente tirare un piccolo sospiro di sollievo.

Inoltre, sono stati proprio i tassisti a proporre, durante il confronto con il Comune, una tariffa standard indipendentemente dal voucher, per tutte le corse che saranno effettuate nelle aree urbane di Carrassi, Japigia, Libertà, Madonnella, Mungivacca, Murat, Picone, Poggiofranco, San Nicola, San Pasquale, Fesca, San Girolamo, Stanic e Marconi.

Modalità di accesso al voucher. Per prenotare una corsa attraverso le agevolazioni Muvt basterà collegarsi, da lunedì, a questo link e iscriversi. Poi, la corsa dovrà essere prenotata tramite una chiamata al numero 080 534 33 33 (Consorzio Radio Taxi Bari). Risponderà un operatore al quale bisognerà comunicare anche il proprio codice fiscale in modo che questo possa verificare che chi usufruirà della corsa sia realmente l’intestatario del voucher di sconto.

Una volta poi che si è usufruito del servizio, il passeggero dovrà pagare al momento (soltanto tramite carte di credito, prepagate o bancomat) la parte restante della quota escluso lo sconto.

L’iniziativa è stata presentata dall’assessore comunale allo Sviluppo economico Carla Palone, la quale ha confidato di essere molto fiduciosa nella buona riuscita dell’esperimento invitando i cittadini a sfruttarla senza avere timore o diffidenza nei confronti delle nuove tecnologie.

Slider

Promo