Bariseranews.it – Oltre la notizia

I “furbetti” del vaccino? Ragazzini e volontari solo sulla carta

437 Visite

I furbetti del vaccino? Alcuni tasselli del mosaico iniziano ad andare a posto. Così dall’indagine del Nirs, il Nucleo ispettivo regionale sanitario, emergerebbe che alcune decine di ragazzi, tra i 14 e i 17 anni, sarebbero riusciti a vaccinarsi pur non avendone diritto. Come decine di persone che, approfittando della generica normativa che riguardava i “volontari” – all’inizio non era specificata la categoria, salvo poi correggere la svista ed individuare quelli dei servizi di emergenza urgenza, dal 118 a chi porta le bombole di ossigeno a domicilio – hanno usufruito della somministrazione del vaccino, iscrivendosi a generiche associazioni di volontariato. La classica furbata di casa nostra. Sembrerebbe anche che fino a marzo alcuni volontari del 118, pur avendone diritto, non avevano ancora fatto il vaccino perché mancavano le dosi.

Promo