Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

La riflessione quotidiana di Monsignor Francesco Savino

91 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE
LUNEDÌ, 05 APRILE 2021
LUNEDÌ FRA L’OTTAVA
DI PASQUA
====☕====

            —–•••—–

«Il Signore è risorto, come aveva predetto;
rallegriamoci ed esultiamo:
egli regna in eterno. Alleluia.»

VANGELO
Andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano in Galilea: là mi vedranno.
✠ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 28,8-15).
In quel tempo, abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli. Ed ecco, Gesù venne loro incontro e disse: «Salute a voi!». Ed esse si avvicinarono, gli abbracciarono i piedi e lo adorarono. Allora Gesù disse loro: «Non temete; andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano in Galilea: là mi vedranno».
Mentre esse erano in cammino, ecco, alcune guardie giunsero in città e annunciarono ai capi dei sacerdoti tutto quanto era accaduto. Questi allora si riunirono con gli anziani e, dopo essersi consultati, diedero una buona somma di denaro ai soldati, dicendo: «Dite così: “I suoi discepoli sono venuti di notte e l’hanno rubato, mentre noi dormivamo”. E se mai la cosa venisse all’orecchio del governatore, noi lo persuaderemo e vi libereremo da ogni preoccupazione». Quelli presero il denaro e fecero secondo le istruzioni ricevute. Così questo racconto si è divulgato fra i Giudei fino a oggi.

MEDITAZIONE
Sant’Odilone di Cluny [(961-1048)
monaco],
2° discorso per la Risurrezione; PL 142, 1005

“Andate ad annunziare ai miei fratelli che vadano in Galilea e là mi vedranno”

Il Vangelo ci descrive la corsa gioiosa dei discepoli: “Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro” (Gv 20,4). Chi non vorrebbe ugualmente cercare Cristo che siede alla destra del Padre, e per ottenere di trovarlo al termine della ricerca, chi non si metterebbe a correre in spirito, ricordando la gioia della corsa a tutta velocità di questi apostoli? Per incoraggiarci in questo desiderio, ciascuno di noi ridica con slancio il versetto seguente del Cantico dei Cantici: “Portami con te, corriamo all’odore dei tuoi profumi” (3,4 LXX). Correre all’odore dei profumi, è camminare senza sosta, quasi fuori di testa, verso il nostro Creatore, col conforto del santo odore delle virtù.
Questa è stata la corsa degna di elogi delle sante donne che, secondo i vangeli, avevano seguito il Signore fin dalla Galilea e gli sono rimaste fedeli al momento della Passione, mentre i discepoli erano scappati (Mt 27,55); loro sono corse all’odore dei profumi, in spirito, ed anche alla lettera, poiché hanno comprato aromi per ungere il corpo del Signore, come testimonia Marco (16,1).
Fratelli, sull’esempio di quanto hanno fatto i discepoli, uomini e donne, presso il sepolcro del Maestro (…), proclamiamo a nostro modo la gioia della risurrezione del Signore. Sarebbe davvero peccato che la lingua di carne taccia la lode dovuta al Creatore, in questo giorno dove la sua carne è risorta. Questa magnifica risurrezione ci incita a proclamare la grandezza dell’Autore di tale gioia e ad annunciare la vittoria riportata sul nostro antico nemico (…): con l’istigatore alla morte, oggi la morte è vinta; oggi, grazie a Cristo, la vita è resa ai mortali. Oggi le catene del demonio sono spezzate; la libertà del Signore è data in questo giorno ai cristiani.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
O Padre, che fai crescere la tua Chiesa
donandole sempre nuovi figli,
concedi ai tuoi fedeli di custodire nella vita
il sacramento che hanno ricevuto nella fede. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

         **************

«Le donne si avvicinarono a Gesù,
gli abbracciarono i piedi e lo adorarono. Alleluia.» (Cfr. Mt 28,9)
« Christos Anesti!
Alithos Anesti!
“Cristo è risorto !
È veramente risorto! Alleluia!” »
Buona Pasqua!
+don Francesco

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo