Slider
Slider
Slider

Centro nazionale idrogeno: c’è la candidatura della Puglia

68 Visite

 L’idea piace. Vista in prospettiva, rappresenta un passo avanti verso la decarbonizzazione. Così la Giunta regionale pugliese ha detto sì all’atto di indirizzo per candidare la regione alla localizzazione del “Centro nazionale di alta tecnologia per l’idrogeno”, previsto dal Piano nazionale per la ripresa e la resilienza (Pnrr). Parere favorevole anche per l’istituzione di un gruppo di lavoro interdipartimentale, coordinato dal direttore del dipartimento Sviluppo economico, cui affidare l’elaborazione del Piano regionale dell’idrogeno e all’istruttoria per l’istituzione dell’Osservatorio regionale sull’Idrogeno.
“In un sistema energetico integrato – ha detto il governatore Michele Emiliano – l’idrogeno può favorire la decarbonizzazione dell’industria, dei trasporti, della produzione di energia elettrica e dell’edilizia. L’idrogeno verde è identificato come il vettore energetico più compatibile con l’obiettivo di neutralità climatica che l’Ue vuole raggiungere entro il 2050. Avrà quindi un impatto eccezionale sullo sviluppo del nostro Paese sia da un punto di vista industriale sia di ecosostenibilità dell’intero sistema, permettendo di accelerare il processo di decarbonizzazione verso un modello ecosostenibile. Il tema è tanto più fondamentale anche grazie al Recovery fund che prevede budget specifici per guidare la transizione energetica dell’intera Europa verso un modello green”.

 «Con questo delibera di Giunta – ha ricordato l’assessore all’Ambiente Maria Grazia Maraschio – diamo impulso in maniera strutturale al percorso che porterà la Puglia a un ruolo primario nello sviluppo dell’utilizzo dell’idrogeno come vettore principale nel processo di decarbonizzazione avviato nell’ambito politiche ambientali ed energetiche del governo Emiliano».
“La Regione Puglia può e deve diventare una hydrogen valley – ha aggiunto l’assessore allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci – sfruttando le potenzialità in particolare di Brindisi, Taranto e Foggia. Nel 2019 la Puglia è stata la prima e ad oggi ancora l’unica regione ad aver legiferato sul tema dell’idrogeno, definendo le norme in materia di promozione dell’utilizzo di tale fonte energetica e le disposizioni finalizzate a favorire i processi di ammodernamento degli impianti di produzione solare ed eolica esistenti e ottimizzare l’uso delle fonti rinnovabili mediante la produzione di idrogeno”.

Slider

Promo