Slider
Slider
Slider

Partito il corso di formazione per i medici Usca dell’ Asl Ba

109 Visite

E’ in corso la formazione dei 250 medici Usca della ASL di Bari che nei prossimi giorni avranno la possibilità di usare ecografi portatili, device, saturimetri e kit per i tamponi per migliorare la assistenza a casa dei pazienti Covid positivi. 

La ASL ha incrementato le ore di servizio e con il supporto della Protezione civile sta dotando le unità speciali di continuità assistenziale di mezzi dedicati per facilitare spostamenti e accessi domiciliari.

Nella mattinata di oggi venerdì 9, il dottor Felice Spaccavento – delegato dalla direzione generale per la formazione clinica – ha incontrato il primo gruppo di medici Usca di Bari nella sala conferenze del padiglione 10 nella sede della Protezione civile. “Il paziente è al centro sempre non va mai lasciato solo – ha detto Spaccavento – stiamo dotando le unita’ con strumenti più precisi che permettono di darci informazioni migliori per far sì che i pazienti che possono restare a casa evitando l’ospedalizzazione possano essere gestiti meglio da un punto di vista diagnostico, strumentale e terapeutico”.

Il dott. Felice Spaccavento, originario di Molfetta, è da sempre vicono ai più deboli e ai più fragili, secondo gli insegnamenti di don Tonino, vescovo con il grembiule che ha fatto del servizio uno dei capisaldi della sua professione, vista come missione.

Molti hanno avanzato la richiesta di ampliare questa opportunità anche al personale del 118 in modo tale da avere  sanitari sempre più qualificati. Nello stesso tempo si augurano che non vengano poi licenziati dopo essere stati formati e dopo che sono state sostenute spese per la loro preparazione.

E’ fondamentale anche l’assistenza domicilare per non intasare e portare al collasso  gli ospedali.

                                            Paola Copertino

Slider

Promo

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com