Slider
Slider
Slider

Ancora un invito ad utilizzare il taxi con tariffa agevolata

195 Visite

E’ un servizio utile a costi agevolati e in questo momento particolare può venire incontro a tante situazioni di disagio o di emergenza. Il Comune di Bari ancora una volta ha invitato ad utilizzarlo. Stiamo parlando del servizio MUVT in taxi.

Vediamo qualche informazione utile in merito.

All’indirizzo https://muvt.comune.bari.it/web/guest/iscriviti

 è possibile iscriversi a MUVT in Taxi, la misura sperimentale, destinata a over 65, donne, operatori sanitari e cittadini che devono sottoporsi a vaccinazione anti Covid 19, per favorire l’utilizzo del taxi al posto del bus e della propria autovettura per gli spostamenti sul territorio cittadino.

Per utilizzare il voucher:

 Contattare il n° 080/5343882 (Consorzio Radio Taxi Bari) per prenotare la  corsa

 Comunicare all’operatrice di essere stato ammesso alla misura MUVT in taxi e fornire il proprio codice fiscale (in caso di corsa senza previa prenotazione, le informazioni andranno fornite al tassista)

 Al termine della corsa, pagare solo la quota eccedente a carico dell’utente.

Parallelamente a questa iniziativa, il Consorzio Radio Taxi Bari ha inoltre lanciato una nuova tariffa agevolata, attivabile su richiesta dell’utente, cumulabile con il voucher.

Per esempio:

* corsa in zona indicata a tariffa agevolata= 10 €.

* corsa in zona indicata a tariffa agevolata + voucher MUVT in taxi= 5€.

Il servizio lo stanno utilizzando persone anziane o in difficoltà, che devono recarsi al proprio appuntamento per la vaccinazione e non hanno un accompagnatore o un mezzo disponibile. In questo caso i taxi sono la soluzione migliore e, con questa misura, anche la più vantaggiosa dal punto di vista economico.

Il progetto sostiene una categoria che ormai da mesi sta subendo i contraccolpi dell’emergenza sanitaria che ha azzerato quasi del tutto l’arrivo di turisti o lavoratori che si spostavano in città per convegni o eventi.

La misura è stata estesa la misura a tutti i lavoratori del comparto sanitario, alle donne che si spostano per motivi urgenti nelle ore notturne e agli over 65 che devono limitare il più possibile l’utilizzo del trasporto pubblico, di cui usufruivano gratuitamente.

Anche questa è una misura che cerca di venire incontro alle necessità di alcune fasce della popolazione  e nello stesso tempo cerca di dare un  respiro alle categorie di lavoratori colpite dalla pandemia.

                                 

Slider

Promo

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com