Slider
Slider
Slider

La Polizia locale denuncia violenti, ubriachi e abusivi

86 Visite

La città non si ferma mai. Nonostante il Covid e il coprifuoco serale. Così proseguono i controlli della Polizia locale non solo per il rispetto delle misure e prescrizioni per la pandemia in atto, ma anche nell’ambito delle attività a tutela della sicurezza urbana che rappresenta sempre un bene primario per la collettività.
Il primo intervento in via Suppa. Alcuni cittadini avevano segnalato la presenza di un uomo senza fissa dimora che, senza motivazione, aggrediva i passanti, soprattutto donne e bambini.

Alla richiesta degli agenti delle generalità e nonostante gli inviti alla clama, l’uomo aggrediva gli agenti, uno dei quali riportava 4giorni di prognosi. Inevitabile la denuncia per minacce, resistenza e lesioni.

In piazza Luigi di Savoia, invece, un 60enne è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza dopo un incidente stradale. La pattuglia della Polizia locale intervenuta pe i rilievi del caso, ha constatato lo stato di alterazione del conducente che – sottoposto ad esame con etilometro omologato – è risultato positivo con un valore di alcol etilico nell’aria alveolare espirata oltre lo 0,8 g/l. Il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo per 180 giorni, prevista la sospensione della patente da 6 a 12 mesi e 10 punti di decurtazione.

Infine, nei pressi della Lama Balice zona Bari-Palese, è stata fermata un’Apecar che trasportava rifiuti  speciali non pericolosi ferrosi di vario genere, scarti ferrosi, telai di porte in ferro destinati allo smaltimento, reti elettrosaldate arrugginite, cerchioni in disuso di ruote, telai di sedie in ferro e rottami vari.  L’uomo privo di qualsiasi iscrizione all’Albo dei gestori ambientali e di patente di guida (mai conseguita) è stato denunciato e il motocarro – senza revisione e assicurazione – sottoposto a sequestro preventivo. I rifiuti erano sicuramente destinati ad essere sversati illegalmente nelle campagne circostanti la Lama Balice “alla faccia” di coloro che combattono quotidianamente per la salvaguardia del nostro Ambiente (con la A maiuscola).

In materia di controlli Covid19 inoltre, sanzionati  due esercizi in centro città perché somministravano bevande in violazione del divieto previsto per la “zona rossa”, oltre a 5 conducenti sorpresi alla guida senza motivazione per lo spostamento: la sanzione per chi viola i divieti in materia di Covid19 a bordo di veicoli è aumentata di un terzo e ne risponde in solido anche il proprietario del veicolo, se soggetto diverso.

Slider

Promo