Slider
Slider
Slider

Uniba, 5 incontri per giovani aspiranti alla carriera internazionale

104 Visite

La carriera internazionale attira sempre più i giovani laureati di Bari. Per i futuri ambasciatori, diplomatici, aspiranti a diventare dipendenti del ministero degli Esteri o lavoratori nelle organizzazioni internazionali non governative piuttosto che direttori o funzionari dell’Onu o dell’Unione europea o in uno studio legale internazionale, l’Università degli studi “Aldo Moro”- Centro interdipartimentale di ricerca sul dirittoiInternazionale e dell’Unione europea “Vincenzo Starace” di Bari organizza un ciclo di incontri, dal 13 aprile al 14 maggio 2021, per informazioni varie sulle carriere internazionali. Esperti risponderanno ad una serie di domande tra le quali: Come accedere alle carriere internazionali? Quali passi per lavorare in diplomazia, nell’Onu, nell’Unione europea, in un’organizzazione non governativa, nel volontariato internazionale e in studi legali internazionali?

Nell’occasione saranno illustrate alcune norme e le dinamiche che regolano i rapporti con l’estero, la necessità di conoscere più lingue per poter comunicare con i Paese esteri, e la richiesta delle competenze più richieste per poter accedere ad aspirare a carriere internazionali. Spesso la difficoltà nell’essere assunti, subito dopo aver conseguito la laurea, sta proprio nel trovare il giusto percorso specialistico per cui è necessario innanzi tutto conoscere dove cercare le offerte di lavoro, insieme con le abilità richieste e se ci sono percorsi formativi mirati per una professione.

A volte l’indicazione sommaria che viene data è quella di specializzarsi in un settore specifico come Scienze politiche o Giurisprudenza internazionale, ma molti ignorano che ci sono pure corsi mirati per cooperazione allo sviluppo, consulenza normativa, marketing e commercio. Un report curato da Unioncamere-Excelsior evidenziava che nel periodo 2019-2023 i posti di lavoro offerti ai laureati n Scienze politiche e relazioni internazionali sarebbero stati circa 57 mila quelli, accanto a questi le richieste di assunzioni nell’ambito politico e sociale sarebbero stati tra i 35 mila e i 39 mila, mentre 17-18 mila per i matematici puri. Vista l’enorme offerta sembra più che giusto aprire nuovi orizzonti di sbocchi lavorativi.

L’iniziativa dell’Uniba, che comprende in totale 5 incontri, è aperta a studenti universitari, neolaureati e giovani professionisti. I partecipanti avranno la possibilità di interloquire con ambasciatori, rappresentanti del ministero degli Affari esteri, funzionari delle Nazioni unite, dell’Unione europea, responsabili di organizzazioni non governative e avvocati internazionalisti tra cui molti ex laureati Uniba, tutti con ruoli di primo piano nella diplomazia e in organizzazioni internazionali e quindi esperti diretti di queste realtà spesso agognate e che appaiono irraggiungibili.

Il primo incontro on line è fissato alle 15 del 13 aprile, e ha per tema quello della carriera diplomatica. Tra i partecipanti ci saranno l’ambasciatore Antonio Bernardini, rappresentante permanente presso le organizzazioni internazionali (Parigi), figura di primo piano nella diplomazia, e laureato a Bari, Nicola Bellomo, ambasciatore Ue in Rwanda; Teodora Danisi, primo segretario nell’ambasciata d’Italia a Mosca e Chiara Petracca, consigliere di Legazione (ministero degli Esteri).

Seguiranno gli altri appuntamenti: il 23 aprile alle 16 sul lavoro nelle Nazioni unite; il 29 aprile alle 15 per parlare di Unione europea; il 7 maggio si discuterà del servizio di volontariato internazionale e di lavoro nelle organizzazioni non governative; il 14 maggio 15 si farà il punto sul lavoro negli studi legali internazionali. L’intero programma dettagliato è pubblicato, tra gli eventi, sulla pagina web dell’Uniba, dove è anche possibile prenotarsi per partecipare ad uno o più incontri attraverso la piattaforma Teams.

Slider

Promo

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com