Slider
Slider
Slider

Marò, la moglie di Girone: “La dignità viene prima di tutto”

62 Visite

Il caso Marò e l’uccisione di due pescatori indiani attribuita a Latorre e Girone nel 2012, viaggiano verso l’archiviazione da parte della Corte Suprema di Nuova Delhi. Ma solo quando alle famiglie dei pescatori uccisi verrà versata la somma di un milione di euro. Paola Moschetti, moglie del barese Salvatore Girone, preferisce comunque fare luce sull’accaduto e ribadire il suo punto di vista sulla questione. “Il messaggio che sta passando – ha detto – è che ora tutto sia finito, ma ieri è stato semplicemente applicato quanto prevedeva la sentenza del tribunale dell’Aja, poi ratificata nell’udienza del 19 aprile. Ora, però, inizierà la fase processuale in Italia che noi speriamo porti alla verità, perché per noi la dignità conta più di qualunque altra cosa: non può finire così. Ora, dopo 9 anni si apre una nuova fase che speriamo sia breve: non possiamo perdere altri dieci anni della nostra vita per arrivare alla verità dei fatti”. I due militari erano a bordo della nave commerciale italiana Enrica Lexie per una missione antipirateria.

Slider

Promo

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com