Slider
Slider
Slider

Giornata tranquilla negli hub vaccinali ma le opposizioni chiedono la testa di Lopalco

112 Visite

Si è svolta in maniera ordinata sin dalle prime ore della mattinata la somministrazione del vaccino ai cittadini prenotati e ai 79enni che potevano presentarsi negli hub regionali anche senza l’appuntamento derivante dalla prenotazione, ma solo con documento di identità e tessera sanitaria. Non si segnalano assembramenti che invece sarebbero stati inevitabili se non fosse stata corretta in fretta e furia ieri mattina con una circolare la determinazione che apriva la vaccinazione “libera” all’intera fascia di età fra i 60 e 79 anni.

Ma le opposizioni sono scatenate e chiedono la testra di Pier Luigi Lopalco, l’asessore alla Sanità della Regione Puglia ritenuto responsabile della grave situazione pandemica che pone la Puglia in coda a tutte le classifiche “virtuose” e in testa a tutte quelle di segno opposto.

 Il gruppo consiliare regionale di Forza Italia ha presentato una mozione di sfiducia. “La Puglia – sostiene Fi – è tra le ultime Regioni d’Italia per numero di tamponi effettuati perché l’ineffabile Lopalco sostiene la teoria della “tamponite” tanto da far saltare in Puglia ogni tentativo di tracciamento del contagio. Poi, si e’ allenato nell’inefficienza con le Usca, che avrebbero dovuto garantire l’assistenza ai pazienti in isolamento domiciliare: peccato, però, che nonostante i milioni e milioni di euro spesi, le Unità speciali di continuità assistenziale siano decollate tardissimo, con migliaia di
pazienti abbandonati a casa. E ancora: il “capolavoro” dell’ospedale della Fiera del Levante. Costi lievitati, carenza
di personale, disorganizzazione”.

L’on Gemmato di Fratelli d’Italia ha invece lanciato una petizione on line per chiedere che la Puglia venga commissariata dal Governo nella gestione della pandemia e in particolare della campagna vaccinale. “La Puglia – scrive nella petizione – è ultima in Italia per vaccinazioni, le terapie intensive sono piene (ben oltre la soglia di sicurezza del 30%), si sprecano soldi pubblici, vedi ospedale in Fiera a Bari, l’assessore Lopalco ed il presidente Emiliano dimostrano tutta l’inadeguatezza; presenti solo in televisione a sproloquiare”

Anche il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Regione Ignazio Zullo chiede l’intervento di Roma per una situazione ormai vicina all’insostenibilità ed elenca tutte le gravi negligenze che hanno fatto della Puglia la regione più colpita dal virus.

Slider

Promo

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com