Slider
Slider
Slider

Le ragioni dell’esonero di Massimo Carrera

138 Visite

E’ durata dodici turni di campionato, due mesi e nove giorni, l’avventura sulla panchina del Bari di Massimo Carrera. Era stato ingaggiato direttamente dal patron Aurelio De Laurentiis per sostituire Gaetano Auteri dopo una serie di risultati negativi culminati con la sconfitta interna per mano della Viterbese.

Purtroppo per lui e per i tifosi baresi in questo segmento di campionato, Carrera non e’ riuscito a far meglio del suo predecessore ed e’ questa la ragione del suo esonero a due giornate dalla fine della stagione regolare ed alla vigilia dei play off che ora il Bari rischia di giocare addirittura dal secondo turno preliminare.

Carrera non e’ riuscito a far meglio sia sul piano del gioco che dei risultati. Nel primo caso la squadra ha manifestato, a parte un paio di occasioni (Terni, Castellammare di Stabia), incapacita’ ad esprimere una manovra credibile con inevitabili riflessi sulla prolificita’ sotto rete. I risultati, i numeri, sono impietosi: il Bari era secondo in classifica e precedeva di sette lunghezze l’Avellino, ora e’ quarto e deve difendersi dall’attacco di Catania e Juve Stabia. La societa’, resasi conto di un avvicendamento in panchina che non stava dando risultati concreti, per non gettare alle ortiche la chance dei play off ha deciso per l’esonero di Carrera ed ha richiamato Gaetano Auteri che tutto sommato conosce gia’ la squadra ed ha una certa esperienza da spendere nei play off. Sperando nel miracolo. Perche’ di questo si tratta.

Slider

Promo

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com