Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Emiliano chiede la zona arancione, Forza e Italia e Azione il commissariamento

219 Visite

Scende, ma e’ sempre doppia rispetto alla media nazionale, la percentuale di tamponi positivi sui test effettuati. Nelle ultime 24 ore u 13.376 test sono stati registrati 1.180 casi positivi (tasso pari all’8,8% rispetto al 9,5 di ieri). I decessi sono 24 contro i 46 di ieri di cui 10 in provincia di Bari.

Mentre il Presidente della regione Michele Emiliano chiede al Ministro della Salute Speranza di riconsiderare la zona rossa della Puglia gia’ il 26 aprile, quindi prima del 30, ritenendo che i dati siano in netto miglioramento, c’e’ chi chiede al Presidente del Consiglio Mario Draghi il commissariamento della gestione Covid. “La situazione, ormai, e’ fuori
controllo e a dimostrarlo ci sono i dati, le inchieste giornalistiche e giudiziarie e la permanenza ancora in zona rossa, mentre quasi tutta l’Italia esce dal tunnel” fanno sapere i parlamentari pugliesi di Forza Italia Mauro D’Attis, Dario Damiani, Elvira Savino, Vincenza Labriola, Veronica Giannone e Carmela Minuto. “I tamponi giornalieri effettuati – spiegano – sono pochissimi, impedendo ogni tracciamento del contagio, con una percentuale di positivita’ oltre il doppio della media nazionale.

Anche il leader di “Azione” Carlo Calenda sostiene che il Governo dovrebbe considerare l’opzione del commissariamento considerato che gli ospedali sono in affanno e che sulla distribuzione dei vaccini sono emersi fatti sconcertanti.

L

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo