Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Scacco matto al clan Strisciuglio: 99 ordinanze di custodia cautelare

350 Visite

Era diventato il clan egemone in città. Il più forte, in termini di affiliati e di affari nella mappa della malavita metropolitana. Polizia e carabinieri hanno ricostruito gli organigrammi e le attività che dal 2015 hanno consentito al gruppo degli Strisciuglio di estendersi a macchia d’olio. Ed è scattato il blitz “Vortice maestrale” – coordinato dai pm Lidia Giorgio e Marco D’Agostino in collaborazione con la Dna – nei confronti di 99 persone . Le accuse: associazione mafiosa, traffico di droga e di armi, estorsioni, lesioni e rissa.

A capo dell’organizzazione, secondo gli inquirenti, c’erano i pluripregiudicati Vito Valentino e Lorenzo Caldarola, oltre ai referenti nei vari rioni e città della provincia (Alessandro Ruta, Saverio Faccilongo, Giacomo Campanale). Tra gli arrestati, ci sono i figli del boss Caldarola, Francesco e Ivan, e Antonio Busco, ritenuto quest’ultimo uno dei fornitori di droga. L’ordinanza è firmata dal gip del Tribunale di Bari Giovanni Anglana. Nell’inchiesta che coinvolge complessivamente 147 indagati, sono contenute le dichiarazioni di 21 collaboratori di giustizia. 

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo