Slider
Slider
Slider

Auteri scopre le carte: “Giocano Cianci, Antenucci e D’Ursi. Non muovo critiche ai miei colleghi!”

75 Visite

La partita di domenica contro il Bisceglie è l’ultima della stagione regolare. Poi tra il Bari e la Serie B o una nuova serie C ci saranno solo i playoff, e Gaetano Auteri  fa intendere che è già iniziato il lavoro in vista delle gare più importanti della stagione.

“Sono dettagli, ma sono novità per valorizzare le migliori risorse di questa squadra”, sostiene il tecnico siciliano. Accorgimenti tattici e qualche modifica ai compiti assegnati ai giocatori, molto probabilmente. Ciò che sembra prioritario, però, anche solo ricordando la trasferta di Torre del Greco, è l’aspetto mentale dei calciatori su cui Auteri non si dice particolarmente preoccupato.

Manuel Marras è squalificato e Auteri scopre le carte: “giocano D’Ursi, Antenucci e Cianci”. Tutti gli altri sono disponibili. Alcuni di questi, come Bianco, non sono ancora al massimo della forma, ma in quel ruolo Auteri è piacevolmente sorpreso della brillantezza di Lollo.

Proprio parlando del centrocampista ricorda che le sue parole dei giorni precedenti sono state travisate: “non ho mai avuto intenzione di commentare l’operato del mio predecessore” dice riferendosi all’occasione di una conferenza, in cui si disse  perplesso circa la precaria condizione di alcuni suoi uomini. “Lollo l’ho ritrovato meglio, più vivace e intraprendente”, dice l’allenatore spegnendo il fuoco delle polemiche alimentato negli ultimi giorni.

In attesa di vedere “le novità su cui abbiamo iniziato a lavorare”, la partita con il Bisceglie ha un solo risultato ammissibile e non serve neanche ricordarlo. Il quarto posto va blindato per evitare un turno dei playoff e per avere qualche giorno in più per far abituare il gruppo squadra a tali novità.

Slider

Promo