Bariseranews.it – Oltre la notizia

Playoff Serie C, Bari 3-1 Foggia: grande prova della squadra di Auteri

227 Visite

A distanza di diciassette giorni dall’ultima partita di campionato il Bari scende in campo contro il Foggia nel match valido per il secondo turno dei playoff del Girone C con una testa e un piglio diverso rispetto alle ultime prestazioni.

Auteri e Marchionni, non regalano sorprese di formazione. Nel Bari out Celiento,  Ciofani va a   destra nella linea a tre difensiva con Semenzato e Rolando sulle corsie esterne.. Nel Foggia spazio ancora a Balde, autore della doppietta decisiva nella vittoria contro il Catania.

La posta in palio è alta, ma si parte subito forte: dopo una manciata di secondi, il Bari costruisce in velocità con Rolando e Antenucci, il quale di sinistro e in controbalzo trova D’Ursi all’interno dell’area avversaria. Il numero 11 mastica il tiro con il mancino che non impensierisce il portiere foggiano Fumagalli. La reazione del Foggia è immediata: l’azione che porta al tiro al volo di Curcio (in gol contro il Bari nel primo dei due scontri di campionato) è casuale e confusa, ma termina proprio con il tentativo del numero 10 che chiama Frattali al primo – facile – intervento della gara.

La sensazione nella prima parte del match è quella di un Foggia in affanno quando il Bari riesce ad alzare i ritmi. Dunque, a partire dal portiere, i ragazzi di Marchionni non disdegnano perdite di tempo utili per rompere l’intensità dei biancorossi. La squadra di Auteri, però, ha una missione chiara: vincere senza calcoli. Al minuto 25 del primo tempo Rolando, servendosi della sua comprovata rapidità, scappa sulla fascia sinistra spezzando in due la pressione avversaria. La giocata dell’esterno del Bari apre le porte dell’area di rigore a Marras che riceve negli ultimi metri, sposta la palla sul piede debole (il destro) e scarica in porta un diagonale da posizione defilata. Ottavo gol in stagione per l’ex-giocatore del Livorno.

Per tutto il primo tempo i biancorossi dimostrano con rabbia di voler accedere al successivo turno dei playoff. Non sazi del vantaggio di una rete, gli undici di Auteri si involano ancora verso la porta di Fumagalli e costruiscono l’azione del doppio vantaggio: De Risio verticalizza per Antenucci, che con un piattone mancino al volo serve D’Ursi al centro dell’area di rigore. Il numero 11 scaglia in porta la palla  consegnata da Antenucci e porta il Bari sul 2-0 che chiude il primo tempo.

Il risultato della prima metà di gara costringe Marchionni a due cambi per cercare di sovvertire il dominio del Bari e per dare una scossa ai propri ragazzi. La scelta dell’allenatore paga immediatamente, perché grazie al gol di Di Jenno, il primo in stagione per il giovane esterno sinistro, i rossoneri rientrano in partita. La rete del 2-1 non impensierisce i biancorossi che ristabiliscono il doppio vantaggio ancora con D’Ursi, il quale realizza un capolavoro d’interno destro che si spegne all’incrocio dei pali. Doppietta e doppia cifra raggiunta in stagione.

A quindici minuti dal termine Auteri effettua un triplo cambio al dolce sapore di vittoria: fuori D’Ursi, Maita e Rolando contemporaneamente per cercare di centellinare le energie in vista del turno successivo dei playoff, il primo dei due nazionali in programma domenica 23 maggio (ritorno 26 maggio).

Negli ultimi istanti di gara non c’è neanche spazio per la reazione del Foggia che si arrende alla netta superiorità dei biancorossi. La squadra di Auteri produce due tempi di ottima espressione calcistica e avanza alla fase successiva.

Promo